Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Starter

Hummus al cumino con pomodori e zucchine

L'Hummus non delude mai, è una preparazione che apre tutte le porte, anche quelle più dubbiose.  

Starter

Veg-formaggio affumicato

Una ricetta intrigante e saporitissima!

Starter

Insalata di carote e mele

Lavate e spellate le carote e tagliatele nel modo che più preferite: io questa volta ho scelto a rondelle. In un piatto insaporitele col timo e unite le olive nere (ma vanno bene anche verdi).   Lavate la mela (tenete la buccia se vi fidate della loro qualità e provenienza) e tagliatele a fettine (ho diviso poi ciascuna a metà); in un altro piatto irroratela col succo di mezzo limone e unite le prugne secche, tagliate grossolanamente.   Mettete le rondelle di carota e le fettine di mela in una terrina; terminate con i semi di zucca e girasole, pepe a volontà e un filo d'olio extravergine. Mescolate il tutto e servite.

Starter

Frittura di asparagi con maionese alla senape

Per la maionese: 80 ml di latte di soia non zuccherato 60 ml di olio di semi 40 ml di olio extravergine d’oliva 2 cucchiai di limone 1 cucchiaio di senape ½ cucchiaino di curcuma sale ____ Tagliare la parte inferiore del gambo degli asparagi, lavarli e lessarli in acqua salata bollente per 7/8 minuti; scolarli, asciugarli e tenerli da parte. In una ciotola setacciare la farina, aggiungere sale e acqua fredda poco per volta, mescolando con una frusta, fino ad avere una pastella liscia e non troppo liquida. Versare in un piatto il pane grattugiato, aggiungere il pepe e il prezzemolo tritato finemente e mescolare. Passare gli asparagi nella pastella, lasciando cadere quella in eccesso, poi nel pane grattugiato, metterli in un piatto da portata e poi in frigorifero almeno mezz’ora. In una tazza emulsionare latte e sale con un frullatore a immersione aggiungere l’olio poco per volta, il succo di limone e infine la senape e la curcuma. In caso di impasto troppo denso aggiungere qualche cucchiaio di latte, se troppo liquido aggiungere un po’ d’olio. Condire i germogli con olio evo , sale, pepe e limone e mescolarli al songino. Friggere gli asparagi in olio bollente, fino a che non risultano dorati, scolare su carta assorbente e servire caldi con l’insalata e la maionese.

Starter

Cannoli di zucca in crema

Mettete a bagno i cannellini e trascorso il tempo necessario (12 ore) cuocete in abbondante acqua meglio se aggiungendo una striscia di alga kombu. Saltateli in padella dove avrete fatto appassire metà del porro con l'olio e poi frullate tutto aggiungendo anche dell'acqua fino ad ottenere una crema liscia. Per le cialde setacciate le farine, aggiungete il sale, unite l'olio e la polpa di zucca che avrete allungato con un po' d'acqua e impastate. Dovrete ottenere un composto un po' appiccicoso: su una teglia coperta di carta forno fate le cialde formando dei dischi con il cucchiaio e infornate a 190 gradi per 12 minuti. A metà cottura, o comunque quando il composto si stacca, avvolgete i dischi intorno a dei tubi (se avete quelli per i cannoli meglio) e fare cuocere ancora qualche altro minuto. Dovranno risultare croccanti. Impiattate farcendo i cannoli con la crema di cannellini: una parte della crema rendetela meno densa e mettetela sul fondo del piatto: adagiateci il cannolo ripieno, decorate con qualche pallina di zucca cotta al vapore e caramellata in aceto e zucchero di canna e dei nastri di porro croccanti  

Starter

Patè di lenticchie

Tritare lo scalogno e il sedano molto finemente. Aggiungere lo zenzero fresco, il cumino e le lenticchie. Coprire con acqua, aggiungere il pomodoro concentrato, e portare a cottura. Non mettere troppa acqua, solo quella necessaria cuocere le lenticchie, diciamo che deve arrivare a filo. Le lenticchie decorticate cuociono molto in fretta, e l’acqua alla fine deve assorbirsi quasi tutta. Aggiustare di sale.  Con un minipimer ridurre tutto in crema, aggiungere un po’ di paprica, l’aglio tritato, un po’ di succo di limone, due cucchiai d’olio evo e se necessario un po’ d’acqua per rendere il patè cremoso. Frullare il tutto fino a che non diventa morbido e cremoso e liscio. Se vi piace potete aggiungere due cucchiaini di yogurt naturale di soia. Controllare però l’acidità finale e nel caso aggiungere il limone pochissimo alla volta e fino all’acidità che vi piace. Far raffreddare in frigorifero per qualche ora. Servire a temperatura ambiente aggiungendo un giro d'olio evo, con crostini di pane tostato o con pane arabo.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta