Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Starter

Zuppa spicy di patate dolci

Pulite e affettate le patate, disponetele sul fondo di un tegame dai bordi alti assieme alla cipolla tritata e agli spicchi di aglio. Ricopritele di brodo sormontandole di 3 cm e cuocete per circa 30 minuti, fino a quando le patate si spezzeranno. Frullate col frullatore ad immersione, aggiungete il succo e la scorza del limone, lo zenzero, il peperoncino, mescolate e assaggiate, se manca sale aggiungetene. Versate la zuppa nei piatti e decorate ciascuno con un cucchiaio generoso di prezzemolo tritato, un pizzico di peperoncino e un cucchiaio di olio. Servite subito e buon appetito!

Starter

Sformatini di patate e funghi

Cuocete le patate a vapore fino a quando potrete infilzarle senza fatica con una forchetta. Nel frattempo affettate finemente i funghi, scaldate 3 cucchiai di olio in una padella, soffriggete l’aglio tritato col peperoncino spezzettato e i funghi. Mescolate e cuocete fino a quando diventeranno scuri e sarà evaporata l’acqua rilasciata. Aggiungete un cucchiaio di prezzemolo tritato e mettete da parte. In una terrina ponete le patate e con una forchetta schiacciatele non troppo finemente. Aggiungete i funghi lasciandone da parte un paio di cucchiaiate, 3 cucchiai di panna, i pomodorini, mescolate e salate. Prendete una teglia antiaderente, ungetela bene, appoggiate il coppapasta e riempitelo con un quarto dell’impasto, schiacciate bene con un cucchiaio per livellare ed estraete il coppapasta. Ripetete l’operazione altre 3 volte, irrorate con olio e mettete in forno a 250° per 15 minuti. Intanto a parte mescolate 4 cucchiai di panna con un pizzico di sale e un cucchiaino di prezzemolo tritato finemente. Quando gli sformatini saranno ben dorati toglieteli dal forno, lasciateli riposare qualche minuto, poi aiutatevi con una paletta e prelevateli delicatamente facendo attenzione a non romperli. Adagiateli su un piatto, aggiungete un po’ di funghi e un cucchiaio di panna. Serviteli tiepidi o caldi. Buon appetito!

Starter

Sformatini di lenticchie e finocchi

Ingredienti per i finocchi: 2 finocchi, 2 cipolle rosse di Tropea, ½ bicchiere di vino bianco, origano, aglio, sale, pepe, prezzemolo fresco,olio extravergine d’oliva Ingredienti per la salsa: 2 cucchiaini di farina integrale, 150 ml di brodo vegetale, 2 cucchiai di olio d’oliva, 1 cucchiaino di curcuma, ½ cucchiaino di curry, sale,  Procedimento: Tritare finemente uno spicchio d’aglio, la carota e il sedano e soffriggerli in una padella con dell’olio d’oliva, aggiungere le lenticchie, il sale e cuocere qualche minuto; trasferire in una ciotola. In un mixer versare il cucchiaio di farina, le erbe aromatiche e il pepe, tritare e aggiungere alle lenticchie insieme al prezzemolo, un cucchiaio di olio e il pane grattugiato; mescolare schiacciando leggermente con una forchetta fino ad ottenere un impasto compatto. Ungere leggermente con dell’olio 4 stampini, suddividere l’impasto pressando leggermente con le mani, spennellare la superficie con ancora un po’ d’olio e cuocere in forno preriscaldato a 200° per 15/20 minuti. In una padella versare un po’ d’olio, 1 spicchio d’aglio e i finocchi affettati, aggiungere sale, pepe e soffriggere qualche minuto a fiamma alta, sfumare con il vino e continuare la cottura fino a che non risulteranno morbidi, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua calda; trasferire in un piatto e tenere da parte; nella stessa padella versare le cipolle affettate, condire con olio, sale, pepe e origano, cuocere qualche minuto, mescolare ai finocchi e aggiungere prezzemolo tritato. Nella stessa padella versare l’olio, la farina, il curry, la curcuma, il sale e qualche cucchiaio di brodo caldo, mescolare velocemente con una frusta fino ad ottenere una crema, aggiungere il brodo restante e cuocere a fiamma bassa sempre mescolando fino a che non addensa. Capovolgere gli sformatini su un piatto da portata, aggiungere i finocchi e decorare con la salsa alle spezie.

Starter

Triangoli fritti alle verdure

Procedimento: Versare la farina in una ciotola, mettere da una parte il sale, sbriciolare al centro il lievito, lo zucchero e aggiungere l’acqua poco per volta mescolando con una forchetta; versare l’impasto sulla spianatoia e lavorare circa 10 minuti, coprire e lasciar lievitare in un luogo caldo circa 40 minuti. Lavare il radicchio, rimuovere la parte bianca inferiore e lessare pochi minuti in acqua salata bollente, scolare e tenere da parte. In una padella far soffriggere uno spicchio d’aglio con l’olio, aggiungere la scarola lavata e scolata, il sale e cuocere circa 15 minuti a fiamma alta, aggiungere il radicchio, i capperi e continuare la cottura ancora qualche minuto sempre a fiamma alta; condire con un filo d’olio a crudo. Prendere l’impasto senza sgonfiarlo, poggiarlo sul piano infarinato stenderlo e ritagliare dei triangoli irregolari; friggerli pochi in abbondante olio bollente, in cottura si gonfieranno, scolare su carta assorbente non appena saranno dorati, schiacciare leggermente la superficie e decorare con le verdure.

Starter

Cipolle in insalata

Pulire le cipolle e dividerle in 4-5 spicchi: condirle con l'olio aromatizzato alle erbe spennellandole e infornare sulla placca del forno a 190 gradi per 10-15'. Nel frattempo lavate e asciugate il songino, fate a fette l'arancia: una volta cotte fate intiepidire le cipolle e preparate l'insalata adagiandole sul letto di songino condito con il balsamico e un filo d'olio. Aggiungete l'arancia e le noci .

Starter

Mousse di lenticchie speziata

In una casseruola mettete un filo d'olio e fate appassire metà porro, unite le lenticchie sciacquate e aggiungete acqua che non dovrà coprirle ma andrà assorbita. Aggiungete il sale. Se preferite potete sostituire l'acqua con brodo vegetale. Dopo dieci minuti unite le spezie e fate andare fino a quando le lenticchie non si sfalderanno. A fine cottura frullate tutto ottenendo una crema soffice. A parte in una padella stufate per pochi minuti il porro rimanente fatto a rondelle e lasciatelo ammorbidire. Impiattate la mousse con l'aiuto di un coppapasta, guarnite con i cerchi di porri e spolverate con semi di papavero. Io accompagno questa crema con i miei crackers integrali...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta