Triplicati in un anno

Dal Rapporto Eurispes

Vegan a scuola: fatti non parole

notizie

I fornelli ti aspettano

Scegli l’ingrediente che vuoi preparare e scopri la ricetta più gustosa.

Oppure vai alla sezione ricette >>

Pronti per cena?

Trova il ristorante più vicino a te e preparati a una cena buona e sana.

Per gli animali

Meno sofferenze e meno morti

Per la salute

Meno colesterolo e meno malattie

Per l'ambiente

Meno CO2 e meno alberi tagliati

Rossa paprika amica

La paprica è una spezia che si ottiene dalla macinazione del peperoncino, fatto seccare e privato della parte bianca interna. La parola deriva dall’ungherese e significa appunto peperone, infatti la parte interna del peperone è quella in cui si concentra la capsaicina, il principio attivo che gli conferisce il sapore piccante. A seconda del grado di piccantezza, abbiamo la paprica dolce, media o piccante o forte. Il colore della paprika è invece dipendente da diversi pigmenti, conosciti come carotenoidi, tra cui prevale il licopene, noto antitumorale.   Aggiungere questa magica polvere rossa in tutte le preparazioni calde:   1. Riduce il consumo di sale. Sembra poco, ma in termini di riduzione di mortalità cardiovascolare può significare fare la differenza. Senza parlare dei benefici in termini di gambe gonfie e ritenzione idrica e miglioramento generale del micro circolo.   2. Contiene potassio, magnesio, selenio e zinco in abbondanza. Il che la rende potenzialmente utile anche in caso di pressione bassa o crampi.   3. È un pozzo di vitamine. contiene quasi tre volte la vitamina A e il betacarotene contenuti nelle carote. Inoltre è ricca di vitamina del gruppo B (B1, B2, B3, B5), folati, vitamina E, K, luteina e zeaxantina.   Inoltre aiuta a contrastare la caduta dei capelli e ne stimola la crescita.   Una ricetta gustosa con la paprika? Eccola qui   Dott. Michela Kuan

Firenze: 'La carne è debole'

La Carne è debole, oggi, dopo questo ultimo scandalo, più che mai.  La LAV lo rimarca in un modo originale e potentissimo, con un monologo, scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Lanino.  Dove? A Firenze, al Teatro di Cestello Quando? Giovedì 23 febbraio, ore 20.45 Per gli antichi greci il Teatro era il luogo del popolo. Allora perché non portarvi un problema che riguarda tutti? La Carne è debole è un critica ragionata, un appassionato percorso per scoprire da dove e perché si sia arrivati al terribile sfruttamento degli animali negli allevamenti. La Carne è debole sarà duro viaggio per coloro che ancora non si sono posti le giuste domande e una sorprendente presa di coscienza verso abitudini alimentari responsabili e sostenibili. Tutti abbiamo mangiato e molti mangiano carne ma, se non si cambia direzione.. tutti patiremo le conseguenze di un’intollerabile ignoranza. 'La carne è debole' sarà un viaggio esplorativo per coloro che ancora non si sono posti le giuste domande e una sorprendente presa di coscienza verso abitudini alimentari responsabili e sostenibili.  Se non si cambia direzione, tutti patiremo le conseguenze di un’ormai intollerabile ignoranza. "Poche persone risultano antipatiche come chi mette le mani nei nostri piatti, dicendoci cosa mangiare e cosa no...questo vale per me e per il vostro dietologo" Giuseppe Lanino (cit.) *** Guarda il trailer:  https://vimeo.com/151545152 *** Al termine dello spettacolo, LAV offrirà un “dopoteatro" vegan.  BIGLIETTI E PRENOTAZIONI ✦ ✧ TEATRO DI CESTELLO✦ ✧ Piazza Cestello, 4 - Firenze tel. 055-294609  *Offerta: 15 Euro* Riduzione per over 65, under 18, studenti, Soci Coop, Cral  prenotazioni@teatrocestello.it ✦ ✧ ONLINE✦ ✧ http://www.teatrocestello.it/2016/09/la-carne-e-debole/, www.boxol.it; - www.boxoffice.it ✦ ✧ INFO✦ ✧ lav.firenze@lav.it cell: 3271273417 Vi aspettiamo! paola segurini      

Veg a casa.
Una ricetta tira l'altra

Ultime ricette pubblicate

Guarda tutte le ricette >>

Dolci

Galani (o Cenci o Frappe) Vegan

Carnevale senza questi dolci? Non esiste!

Dolci

Frittelle di Carnevale Light

Ecco la ricetta per delle ottime castagnole al profumo di limone e rum.

Secondi

Polpette vegan rosse

Il segreto sono gli azuki...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta