Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Starter

Stufato di fagioli tondini e verdure

Lasciare per una notte i fagioli in ammollo. Il giorno seguente scolarli e versarli in casseruola. Aggiungere nella stessa la verza tagliata a listarelle. I spicchi di aglio tagliati a pezzettini. Le cimette di cavolfiore. La carota tagliata a dadini. Le foglie di bieta tritate. Il peperone tagliato a dadini. Il cipollotto tagliato a rondelle. I funghi secchi sbriciolati con le mani. I due pomodori secchi tagliuzzati. Il curry ed il brodo vegetale. La fetta di zucca tagliata a pezzi.  Aggiungere tanta acqua fino a ricoprire i fagioli e tutte le verdure, superando ben oltre il loro livello e cuocere dal momento del bollore per circa un'ora, rimestando e facendo cuocere completamente i fagioli, disfare le verdure e far diventare una una crema la zucca che addenserà lo stufato. Salare a fine cottura e condire con olio evo.  

Starter

Ravioli castagne e zucca con pesto alla salvia

In una ciotola schiacciare la zucca cotta riducendola in crema, aggiungere le castagne tritate grossolanamente ed insaporire con aglio in polvere, lievito alimentare in scaglie, pepe, curry, sale fino integrale e mescolare lasciando insaporire. Sulla spianatoia versare la farina, fare un buco centrale, aggiungere un pizzico di sale fino, un filo di olio evo e versare poco per volta dell'acqua tiepida fino a raccogliere tutta la farina. Lavorare il panetto di pasta per renderlo liscio e compatto. Lasciar riposare il panetto coperto con un canovaccio per almeno mezz'ora. Riprendere l'impasto e stenderlo con il matterello piuttosto finemente lasciando poco spessore. Adagiare la sfoglia sul raviolatore e farcire ciascuno raviolo con una noce di crema di zucca. Ricoprire il ripieno con la restante sfoglia, sigillare i bordi e ritagliare i ravioli. Per il pesto di salvia lavare le foglie, asciugarle e tritarle molto finemente con una mezzaluna. Versare il trito in una wok con un giro di olio evo, un pizzico di sale, una macinata di pepe e un pizzico di peperoncino in polvere. In una capiente casseruola portare a bollore l'acqua salata dove andranno cotti i ravioli. Scolarli con l'aiuto di una schiumarola e versarli nella wok aggiungendo due o tre cucchiai della loro acqua di cottura. Far saltare molto velocemente i ravioli per qualche minuto e servire caldi.

Starter

Involtini di lattuga ripieni di mandorle e ceci

Nel boccale del frullatore versare le mandorle per ridurle in farina e metterle da parte. Sempre nel boccale del frullatore frullare i ceci con due cucchiaini di acqua riducendoli in crema. Versare la crema di ceci nella ciotola con le mandorle, aggiungere curry a piacere, lievito alimentare e di aglio in polvere. Aggiungere anche i pomodori secchi tagliuzzati, il basilico spezzettato ed amalgamare il composto con un cucchiaio. Lavare le foglie di insalata e lessarle in acqua leggermente salata con lo spicchio di aglio. Scolarle e tamponarle con della carta assorbente. Adagiare una foglia di lattuga per volta su di un tagliere, versare sul fondo di ogni foglia un bel quantitativo di crema di ceci e mandorle e avvolgerla formando l'involtino e sigillando per bene i bordi. Disporre gli involtini su un vassoio e condire con un filo di olio evo.  

Starter

Hummus di cannellini

Mettere i cannellini nel robot da cucina, insieme al succo di limone, il sale e l’olio e miscelare per bene; se vi occorre, per rendere la salsa più morbida, allungare il tutto con un pò di acqua di cottura dei cannellini o con il liquido di conserva, se avete usato quelli già pronti. Potete aggiungere da subito ogni altro ingrediente opzionale di vostro gusto, tranne la menta che andrà spolverata sulla salsa direttamente nel piatto. L’hummus deve risultare cremoso e privo di grumi.   Spalmare sul pane ed arricchire con capperi, menta fresca ed una spolverata di origano.  

Starter

Hummus di piselli con verdure al forno

Ingredienti per le verdure 300 gr di broccolo romano, 400 gr di cavolfiore, 150 gr di funghi champignon interi, 1 cipolla rossa di Tropea, olio extravergine di oliva, sale, pepe, 6 fette di pane integrale ai cereali.   Procedimento Versare in un tegame i piselli ancora surgelati, aggiungere olio, sale e cuocere per circa 15 minuti aggiungendo una tazzina d’acqua. Versarli in un mixer quando sono ancora caldi, aggiungere l’olio, l’aglio, il prezzemolo la paprica e frullare aiutandosi con  qualche cucchiaio d’acqua se necessario; aggiungere infine la tahina. Dividere in cime il broccolo e il cavolfiore, lavarle e asciugarle; tagliare in 4 parti la cipolla e dividerla in sfoglie; lavare velocemente i funghi e asciugarli con un foglio di carta assorbente. Poggiare le verdure su una teglia rivestita con carta forno, aggiungere olio, sale, pepe e mescolare bene; cuocere 20 minuti in forno preriscaldato a 220°, la cipolla va tolta invece, dopo 10 minuti. Tostare le fette di pane su una griglia pochi minuti per lato, versare su ognuna due cucchiai di hummus e decorare con le verdure.  

Starter

Verzini

Cominciate lessando la verza e le patate (con la pentola a pressione accorcerete di molto i tempi – per la verza bastano meno di dieci minuti). Poi mettete da parte da verza e tagliate le patate a pezzettini piccoli; lo stesso farete con la cipolla. Saltate cipolla, patate e funghetti in una padella antiaderente con un filo d’olio per qualche minuto. Poi aggiungete un goccio d’acqua, prezzemolo e sale e mescolate bene continuando a cuocere per 5-10 minuti, eventualmente aumentando l’acqua. Nel frattempo, foderate l’interno di stampini per budini o cupcakes con le foglie di verza, riempite con il composto di patate e company e richiudete comprimendo leggermente. Cuocete a 160-180° per una quindicina di minuti, non troppo, tanto è tutto già cotto:  sformate su un piattino e voilà, un antipasto pronto! Chiaramente, avanzerete sia parte del “ripieno” che parte della verza. Tagliate quest’ultima a striscioline e unitela a patate, cipolla e funghi avanzati… avrete già un contorno pronto per il giorno dopo, che basterà semplicemente scaldare.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta