Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Secondi

Involtini di verza con tofu, riso e verdure

 Lessare il riso.  Sbollentare le foglie di verza per circa 3 minuti in acqua salata,e farle asciugare su un canovaccio (cuocerne tre o 4 alla volta ). Dopo averlo ben asciugato, passare il tofu nello schiaccia patate a fori larghi, ( in alternativa schiacciarlo bene con una forchetta). Tagliare cipolla e carota a pezzetti piccoli e saltarle in qualche cucchiaio d'olio evo. Aggiungere anche il peperone e far saltare le verdure per qualche minuto. Aggiungere il tofu, un cucchiaio di salsa di soia e salare se necessario. Spegnere e aggiungere anche il riso. Ad ogni foglia di verza, togliere la costola dura centrale e ridurre la dimensione se è troppo grande. Tritare la parte tenera degli scarti ed aggiungerla al composto di tofu. Tagliare i pomodori a pezzetti, eliminare i semi e farli saltare in padella con un paio di cucchiai di olio e uno spicchio d'aglio. Aggiungere una tazzina d'acqua in cui avrete sciolto il concentrato di pomodoro e far cuocere. Salare. Distendere le foglie di verza su di un piano, su ognuna sistemare un po' del composto di tofu. Compattarlo bene dandogli una forma allungata, ripiegare i lembi esterni della foglia verso l'interno e poi arrotolare ad involtino abbastanza stretto. Porre tutti gli involtini nella pentola con il pomodoro e cuocere per 15 minuti con un coperchio. Se necessario aggiungere un po' d'acqua. Spegnere, lasciare riposare dieci minuti e servire con pane tostato.

Secondi

Fagottini di seitan con crema di cannellini, cruditè e germogli

Impanate le fettine di seitan con la farina di mais e fatele dorare con un filo d'olio in padella. Intanto frullate i fagioli cannellini lessi con un filo d'olio, un pizzico di sale e qualche goccia di aceto. Mondate e lavate la carota e riducetela a bastoncini, lo stesso fate con i cetriolini sgocciolati.  Componete il piatto: spalmate su ogni fettina un pò di purea di fagioli, qualche bastoncino di carota e cetriolino, un ciuffetto di germogli. Arrotolate la fettina chiudendola con un filo di erba cipollina lavata. Servite tiepidi
Leggi la ricetta

Secondi

Spezzatino di soia piccante

Portare ad ebollizione dell'acqua o del brodo vegetale, versare la soia, far cuocere 5 minuti a fiamma bassa, poi spegnere e lasciare riposare altri 5 minuti. Scolare bene, tamponare con della carta per eliminare l'acqua e tenere da parte. Tritare la cipolla sottilmente, unire anche il sedano e la carota tagliati a pezzetti piccoli, aggiungere uno spicchio d'aglio l'olio d'oliva e far soffriggere finchè le verdure saranno tenere. Aggiungere la foglia di alloro e il pomodoro a pezzi. Unire ¾ di bicchiere d'acqua in cui avrete sciolto un cucchiaio di pomodoro doppio concentrato. Cuocere a fiamma bassa, aggiustando si sale. Unire del peperoncino fresco o se preferite della paprika forte e finire la cottura. Ilsugo deve risultare non troppo denso. A parte bollire i piselli. In un'ampia padella antiaderente versare circa sei cucchiai di olio extravergine di oliva con uno spicchio d'aglio. Infarinare leggermente i bocconcini di soia, eliminare l'eccesso di farina, e rosolarli nell'olio finchè saranno ben dorati. Si può fare anche metà per volta (in modo che rosolino meglio). Sfumare con un po' di salsa di soia e farli saltare un paio di minuti. Aggiungere il sugo di pomodoro e mescolare bene, cuocere ancora cinque minuti, infine unire i piselli.

Secondi

Seitan agrodolce alle prugne

Mettete in padella un filo d’olio e unite le prugne lavate e fatte a dadini: lasciate andare a fuoco lento fino a quando non si saranno ammorbidite. Unite il seitan a fettine sottili, sfumate con l’aceto e aggiustate di sale. Se si asciuga troppo il fondo di cottura bagnate con un po’ d’acqua. Aggiungete la cannella, lo zenzero e io zucchero, spolverate con l’erba cipollina essiccata. Fate cuocere un quarto d’ora venti minuti: il seitan dovrà risultare morbido e con una cremina agrodolce. Impiattate decorando con le prugne e dei fili di erba cipollina

Secondi

Seitan al profumo di bosco

Preparazione: Pulite molto bene i funghi con una pezzuola umida. Tagliateli a pezzetti e cuoceteli in una padella ove avrete fatto insaporire 1 cucchiaio d'olio d'oliva abbondante, con gli spicchi d'aglio schiacciato senza camicia e le bacche di ginepro. Salate, pepate e aggiungete il rametto di rosmarino lavato. Fate asciugare bene i funghi e verso fine cottura unite il seitan affettato e i pinoli. Fate  insaporire per 10-15 minuti. Togliete l'aglio, le bacche di ginepro e il rosmarino. Servite caldo una fetta di polenta abbrustolita.  
Leggi la ricetta

Secondi

Sfiziose polpettine anti-colesterolo

Sia le melanzane che i ceci (grazie al magnesio e ai folati) sono alimenti utili nel combattere alti livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue avendo, di conseguenza, un ruolo protettivo nei confronti del cuore. Inoltre ricchi di fibre e poco calorici possono essere la base per ottimi piatti light che facilitano il transito intestinale con un buon apporto di vitamine, acidi grassi insaturi e proteine. In particolare la melanzana è ricca di acqua, ha un vantaggioso potere saziante e stimola l'attività del fegato. Ecco una ricetta semplice, economica e dietetica per un appetitoso antipasto o un sostanzioso secondo.   PREPARAZIONE Lavare le melanzane, arrostirle sul fuoco e toglierne la pelle. Mettere la polpa ben cotta in un piatto e schiacciarle con la forchetta. Porre la poltiglia in una terrina e aggiungervi i ceci frullati e i restanti ingredienti. Creare delle polpette della grandezza di una pallina da ping pong e porle su carta da forno. Infornare a 180°C fino a quando non saranno dorate. Un’idea in più: passare le polpette nel sesamo prima di cuocerle.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta