Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Carla Leni

Carla Leni dal 2011 è autrice del blog www.lacucinadellacapra.wordpress.com col quale vuole comunicare l'idea che tutti possiamo seguire un'alimentazione etica e sostenibile senza rinunciare al gusto.

Dolci

Tarte Tatin integrale

Ingredienti per la farcia 2 mele sbucciate e tagliate a fette 3 cucchiai di olio di semi di girasole 3 cucchiai abbondanti di zucchero integrale di canna Procedimento In un tegame o una teglia del diametro di 20cm che possa andare sia in forno che sul fuoco versate 3 cucchiai di olio, spolverate con lo zucchero e disponete le fette di mela a raggiera. Mettete il tegame sul fuoco a fiamma vivace fino a quando lo zucchero inizia ad imbiondire, circa 10-15 minuti. Nel frattempo preparate la pasta mescolando tutti gli ingredienti, stendetela dandole una forma circolare leggermente più grande del tegame. Quando lo zucchero è caramellato togliete il tegame dal fuoco e disponete l’impasto sulle mele, ripiegando i bordi verso il basso. Mettete il tegame nel forno preriscaldato a 225° per 15 minuti, poi abbassate a 180° e cuocete per altri 15 minuti. Quando è trascorso questo tempo mettete un piatto più grande del tegame su di esso e senza ustionarvi cercate di rovesciare la tarte, senza aspettare, altrimenti rischiate che non si stacchi più. Lasciate intiepidire e servite. Buon appetito!  

Secondi

Cipolle ripiene all'arancia

Con un coltello intagliate le cipolle creando un coperchio, scavatele con un cucchiaino per creare lo spazio interno, facendo attenzione a non romperle.   Tenete da parte il ripieno. In una terrina sbriciolate bene il tofu, aggiungete tutti gli altri ingredienti e un cucchiaio di polpa delle cipolle ben tritata e mescolate bene. versate un pizzico di sale all’interno delle cipolle, riempitele con il ripieno, copritele con la calotta superiore e infornatele a 180° per 45 minuti. Servitele calde.  

Starter

Zuppa spicy di patate dolci

Pulite e affettate le patate, disponetele sul fondo di un tegame dai bordi alti assieme alla cipolla tritata e agli spicchi di aglio. Ricopritele di brodo sormontandole di 3 cm e cuocete per circa 30 minuti, fino a quando le patate si spezzeranno. Frullate col frullatore ad immersione, aggiungete il succo e la scorza del limone, lo zenzero, il peperoncino, mescolate e assaggiate, se manca sale aggiungetene. Versate la zuppa nei piatti e decorate ciascuno con un cucchiaio generoso di prezzemolo tritato, un pizzico di peperoncino e un cucchiaio di olio. Servite subito e buon appetito!

Starter

Sformatini di patate e funghi

Cuocete le patate a vapore fino a quando potrete infilzarle senza fatica con una forchetta. Nel frattempo affettate finemente i funghi, scaldate 3 cucchiai di olio in una padella, soffriggete l’aglio tritato col peperoncino spezzettato e i funghi. Mescolate e cuocete fino a quando diventeranno scuri e sarà evaporata l’acqua rilasciata. Aggiungete un cucchiaio di prezzemolo tritato e mettete da parte. In una terrina ponete le patate e con una forchetta schiacciatele non troppo finemente. Aggiungete i funghi lasciandone da parte un paio di cucchiaiate, 3 cucchiai di panna, i pomodorini, mescolate e salate. Prendete una teglia antiaderente, ungetela bene, appoggiate il coppapasta e riempitelo con un quarto dell’impasto, schiacciate bene con un cucchiaio per livellare ed estraete il coppapasta. Ripetete l’operazione altre 3 volte, irrorate con olio e mettete in forno a 250° per 15 minuti. Intanto a parte mescolate 4 cucchiai di panna con un pizzico di sale e un cucchiaino di prezzemolo tritato finemente. Quando gli sformatini saranno ben dorati toglieteli dal forno, lasciateli riposare qualche minuto, poi aiutatevi con una paletta e prelevateli delicatamente facendo attenzione a non romperli. Adagiateli su un piatto, aggiungete un po’ di funghi e un cucchiaio di panna. Serviteli tiepidi o caldi. Buon appetito!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta