Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Arianna Dall'occo

Mamma di 2 bimbi, la cucina è la sua passione da sempre, dopo la scelta vegana, vuole dimostrare che è possibile gustare squisiti piatti senza procurare sofferenze agli animali. Cura un blog di ricette per un giornale on line.

Primi

Fusilli verdi e gialli

In una padella cuocere per circa 15 minuti i piselli con olio, la cipolla, sale e qualche cucchiaio di acqua. Frullare quando sono ancora bollenti insieme a qualche foglia di basilico fresco e tenere da parte. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Nella stessa padella, aggiungere un po’ d’olio, la carota grattugiata, il mais, e un po’ di sale, cuocere 5 minuti, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta. Scolare la pasta, condirla con la crema di piselli, aggiungere il mais e mescolare. Servire con un filo d’olio a crudo e basilico fresco.

Dolci

Veg Pastiera napoletana

  Preparare la pasta frolla versando in una ciotola capiente 400 g d farina, 200 g zucchero, il lievito, la buccia del limone, il sale e la margarina e impastare con la punta delle dita come a formare tante briciole; aggiungere 80 ml di latte di soia freddo e impastare velocemente. Avvolgere nella pellicola e tenere in frigorifero almeno mezz’ora. Cuocere il grano con 200 ml di latte per 20 minuti, girando di tanto in tanto, fino a che non si formerà un composto cremoso, tenere da parte. Frullare in un mixer il tofu con 100 gr di zucchero, i canditi e 4 cucchiai di latte. In un tegame versare 100 gr di zucchero, 50 di farina, la buccia grattugiata di un arancia e di un limone, mescolare con un frusta a mano aggiungendo poco per volta 400 ml di latte tiepido; mettere sul fuoco e mescolare fino a che non addensa. Unire questi tre composti mescolando per amalgamare bene e aggiungere l’aroma ai fiori d’arancio. Stendere la frolla e rivestire due stampi da 22/24 cm, lasciando uscire i bordi, versare all’interno il composto, e con la pasta in eccesso formare delle strisce da mettere sulla superficie. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per i primi 20 minuti, poi abbassare a 180° e continuare la cottura altri 30 minuti, fino a che la superficie non risulta ben dorata. Lasciar raffreddare completamente e decorare con zucchero a velo.  

Dolci

Mousse con fragole

  In un pentolino versare la farina, 50 g di zucchero e la buccia grattugiata del limone, aggiungere il latte tiepido poco per volta mescolando con una frusta per non formare grumi. Cuocere a fiamma bassa sempre mescolando, finché non addensa, spegnere il fuoco e lasciar raffreddare completamente; aggiungere a questa crema la panna montata, mescolando dal basso verso l’alto e tenere in frigorifero circa un’ora. Tagliare le fragole a pezzetti, condire con un po’ di succo di limone e lo zucchero di canna.  Versare la crema e le fragole in vasetti o in bicchieri monoporzione, alternando gli strati; tenere in frigorifero un paio d’ore prima di servire.

Dolci

Crostata al cioccolato con mousse all’arancia

Per la frolla: in una ciotola versare 200 g farina, 60 g zucchero, sale e 100 g di margarina fredda. Mescolare con la punta delle dita fino ad avere tante briciole, unire 50 ml di  latte freddo e impastare subito; aggiungere 40 g cioccolato tritato e lavorare fino a ottenere una palla liscia e compatta. Avvolgere in pellicola e tenere in frigo almeno ½ ora. Per la crema: in un pentolino versare  l’amido di mais e 60 g di zucchero, miscelare bene e aggiungere poco per volta 220 ml di latte caldo mescolando con un cucchiaio di legno fino ad addensamento, spegnere e tenere da parte. Per la ganache: in una ciotola da microonde versare 120 ml di panna e 150 g cioccolato a pezzi (pochi minuti alla max potenza) o fondere a bagnomaria. Mescolare con una frusta. Unire la ganache alla crema già preparata.   Stendere la frolla su carta forno poco infarinata e disporla in uno stampo da 24 cm. Versare la crema livellandola con un cucchiaio,  con la pasta residua creare delle strisce decorative. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35/40 min. Far raffreddare prima di togliere dallo stampo.   Mousse all’arancia: Versare 220 ml di latte in un pentolino con la buccia grattugiata di un’arancia, quando bolle, spegnere e far intiepidire. Procedere come per la crema della crostata, con 60 g di zucchero e 30 g di farina. Far raffreddare girando ogni tanto e unire 160 ml di panna montata. Tenere in frigo almeno 20 minuti prima di servire.   .

Secondi

Straccetti di seitan e tortino di spinaci

In una padella versare olio, aglio, carote grattugiate, spinaci e sale e cuocere 10 minuti. In una ciotola, miscelare le due farine, unire mandorle e lievito tritati insieme, sale, pepe e noce moscata; aggiungere l’acqua e mescolare con una frusta. Lasciar riposare in frigorifero almeno ½ ora. Aggiungere la pastella agli spinaci e dividere in 4 ciotoline leggermente unte d’olio, cuocere per 20 minuti in forno preriscaldato  a 200°. Lasciar intiepidire e  poi sformare. In un tegame versare olio, aglio, carote, sedano e cipolla in pezzi grandi, far rosolare qualche minuto, aggiungere il seitan tagliato a strisce sottili e metà del brodo. Cuocere circa 10 min. e unire ½  del vino, continuare fino ad assorbimento del liquido. Togliere il seitan. Frullare le verdure con il fondo di cottura e il brodo rimanente, versare nella padella e unire il vino rimasto e l’amido. Mescolare con un cucchiaio di legno fino ad addensamento. Sformare sul piatto il tortino di spinaci, adagiare da un lato il seitan con la salsa salsa.  

Starter

Frittelle di radicchio e porri con salsa di avocado e lime

In una ciotola versare farina e sale, al centro mettere il lievito e poco per volta aggiungere l’acqua, mescolando fino a ottenere una pastella liscia. Coprire con un telo e lasciar riposare in un luogo caldo circa 15 min. In una padella versare un po’ d’olio, aggiungere il porro tagliato a rondelle sottili, il radicchio senza la parte inferiore del gambo, il sale e cuocere una decina di minuti. Quando saranno intiepiditi, unirli alla pastella mescolando bene, coprire e lasciar riposare altri 20 minuti. In un pentolino dai bordi alti versare l’olio di arachidi, quando sarà bollente versare il composto un cucchiaio per volta. Fare attenzione a non mescolarlo per non sgonfiarlo. Cuocere le frittelle finché non saranno dorate, girandole di tanto in tanto. Togliere la buccia esterna all’avocado, tagliarlo a pezzi e versarlo in un mixer; aggiungere il succo di lime, il sale, il pepe e l’olio. Frullare pochi secondi per volta: dovrà essere tritato grossolanamente. Versare in una ciotolina di ceramica e tenere in frigo coperto da pellicola fino al momento di servire.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta