Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Dolci

Torta Danubio al Cioccolato

Elenco ingredienti

Ingredienti dell'Impasto

  • 250 g farina di farro integrale
  • 30 g farina di castagne
  • 200 g farina 0
  • 150 g pasta madre rinfrescata
  • 70 ml yogurt di soia
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 400 ml

Ingredienti del Ripieno

  • 18 albicocche secche
  • 18 cubetti di cioccolato fondente al 70%

Ingredienti della Copertura

  • 50 g cioccolato fondente al 70%
  • 5 g burro di cacao bio
  • q.b. mandorle tritate

1) Preparazione dell'Impasto

Sciogliere la pasta madre con il malto e poca acqua, in una ciotola amalgamare le farine con lo yogurt di soia, unire la pasta madre ed impastare a lungo aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere un composto morbido, elastico e ben idratato. Coprire la ciotola con pellicola per alimenti senza PVC e far lievitare per 6-8 ore. Il tempo di lievitazione dipende dalla temperatura ambiente e dalla vostra pasta madre o lievito.

2) Preparazione del Ripieno

Nel frattempo preparare il ripieno: ammorbidire le albicocche secche (solo se necessario) riempire ogni albicocca con un quadretto di cioccolato fondente. Riprendere l’impasto e, su una spianatoia leggermente infarinata, fare un paio di giri di pieghe. Dividere la pasta in piccole porzioni di circa 60 gr.: con questa dose ho realizzato 18 palline. Formare tanti dischetti nei quali adagiare l’albicocca farcita, modellare la pallina intorno all’albicocca. Posizionare tutte le palline in una teglia preventivamente foderata con carta forno, partendo dalla pallina centrale e ordinatamente disporre le altre intorno. Diluire un cucchiaio di malto di riso in poca acqua e spennellare la superficie della torta. Accendere in forno a 250° a temperatura infornare il dolce ed abbassare la temperatura a 180° cuocere per circa 25 min., controllare prima di sfornare. Far raffreddare completamente.

3) Preparazione della Copertura

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro di cacao, posizionare la Danubio sul piatto di portata e versare il cioccolato fuso sulla superficie. Cospargere il cioccolato con mandorle tritate e far raffreddare e riposare.

Primi

Risotto al peperone rosso

Prendiamo un grosso peperone rosso carnoso o due medi, laviamolo e cuociamolo nella friggitrice ad aria o nel forno, sino a che non risulterà morbido e appassito (ci vorranno dai 30 ai 40 minuti) avendo cura di rigirarlo da tutti i suoi lati. Lasciamolo raffreddare, spellia molo e tagliamolo a pezzetti grossolani, avendo cura di togliere anche i semi. Nel frattempo prepariamo un brodo vegetale con una carota media, una piccola cipolla e una costa di sedano: dovranno bollire per almeno 15/20 minuti. Mettiamo a soffriggere in una casseruola mezza cipolla rossa in 3 cucchiai di olio, aggiungere del brodo e facciamola appassire e asciugare. Mettiamo il riso e facciamolo tostare e una volta evaporatoe aggiungiamo del brodo e tutto il peperone tagliato a pezzetti. Saliamo,e se è eventualmente se gradito aggiungiamo un pizzico di peperoncino. Portiamo a cottura aggiungendo a mano a mano il brodo bollente mescolando spesso, aggiungiamo un cucchiaino di concentrato di pomodoro e una punta di zucchero, ma veramente una punta. Regoliamo di sale e anche con poco granulato per brodo vegetale. Una volta pronto condiamolo con dell'origano secco tritato. Mantechiamo a fine cottura con un cucchiaio di olio di oliva extravergine e aggiungiamo delle foglie di basilico spezzettate. Io per decorare ho usato della cipolla rossa saltata con delle erbe aromatiche: alloro, salvia e rosmarino visto che non avevo il basilico.
Leggi la ricetta

Primi

Tortelloni fatti a mano in brodo vegetale con castagne ed erbe aromatiche

Ecco una ricetta vegan di alta cucina, sfidante nella sua innovazione, rassicurante nella sua tradizione, che permetterà di festeggiare davvero.
Leggi la ricetta

Primi

Ragù alla zucca

Questa è una ricetta leggera: vi stupirete di come la zucca si abbini bene anche con il pomodoro, creando un sugo versatile che si presta sia per condire vari tipi di pasta e di polenta, e per preparare delle gustose lasagne. Prendiamo una piccola zucca, dividiamola a metà e priviamola dei semi e dei filamenti, tagliamola in pezzetti e mettiamola a cuocere nel microonde con due sessioni da 20 minuti; conserviamo eventualmente l'acqua di vegetazione per allungare poi al sugo. Potete utilizzare anche la cottura a vapore, o con la friggitrice ad aria o il forno, facendo però attenzione che la zucca  non si bruci e che non prenda un sapore amaro. Prepariamo un soffritto con abbondante carota, una costa di sedano e mezza cipolla, e facciamo stufare il tutto in due cucchiai di olio, regolando di sale e pepe. Nel frattempo prendiamo una padella e riscaldiamo due cucchiai di olio di oliva in cui faremo rosolare uno spicchio di aglio diviso in quattro per lungo, un rametto intero di rosmarino e un peperoncino. Togliamo l'aglio, il rosmarino e il peperoncino, versiamo la zucca a pezzetti nella padella: insaporiamola regolando di sale e di pepe, schiacciandola grossolanamente con una forchetta. A questo punto uniamo al soffritto precedentemente preparato la zucca, mescoliamo e aggiungiamo un barattolo di polpa di pomodoro a pezzetti con un bicchiere di acqua calda, un dado vegetale e delle foglie di basilico fresco. Facciamo cuocere a fuoco medio fino a che il sugo non si ristringe (circa 40 minuti). Una volta pronto possiamo condire con questo sugo abbondantemente tutto ciò che vogliamo, decorando con delle foglie di basilico fresco.  
Leggi la ricetta

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta