Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Stefano

Stefano Momentè, nato a Jesolo, Venezia, il 15 agosto 1961. Giornalista, scrittore, editore, grafico e consulente pubblicitario. Ma anche cuoco. Nel 2001 ha fondato Vegan Italia (www.veganitalia.it).

Secondi

Seitan alla livornese

Tagliare il seitan a fette sottili e rosolarle in un tegame largo e basso con un po' d'olio. Dopo qualche minuto annaffiarle con lo shoyu e continuare a cuocerle. Una volta dorate, girarle e bagnarle con altro shoyu e continuare a cuocerle a fuoco lento. Preparare a parte un battuto di aglio e prezzemolo e distribuirlo uniformemente. Condire il seitan con succo di limone e un peperoncino tagliato a pezzi. Ricoprire le fette con acqua e far ritirare il condimento a fuoco lento. A metà cottura unire la farina stemperata in acqua. Finire di cuocere a fiamma bassa e a pentola semicoperta. Servire il seitan nel suo sughetto.

Dolci

Budino di miglio

Lavare il miglio e metterlo a cuocere per 45/50 minuti nell'acqua e latte. Frullare in modo da ridurre in tutto in crema. Rimettere sul fuoco e aggiugere il malto, l'agar agar e il cacao. Fare cuocere per una decina di minuti e unire le uvette ammollate. Mettere il composto in stampini per budino leggermente unti e lasciar rapprendere. Servire con lo sciroppo d'acero (o di malto) leggermente caramellato in un pentolino.

Starter

Samosa

In una ciotola mischiare farina e un po' di sale, unirvi l'olio e lavorare gli ingredienti in modo da ottenere un composto sbriciolato. Aggiungere l'acqua poco alla volta e cominciare a lavorare l'impasto, che non deve risultare troppo morbido. Mettere il tutto sulla spianatoia ed impastare energicamente per circa 10 minuti. Avvolgere l'impasto in un pezzo di pellicola e riporre in frigorifero per circa un'ora. Affettare la cipolla e farla imbiondire in poco olio. Aggiungere lo zenzero, il peperoncino verde tritato, i piselli, il prezzemolo e circa 5 cucchiai d’acqua. Coprire col coperchio e fare cuocere a fuoco medio per 10 minuti. Unire anche le patate tagliate a pezzetti, le spezie, il succo di limone, salare, mescolare bene e fare cuocere ancora per 5 minuti. Spegnere e lasciare raffreddare. Riprendere la pasta, lavorarla ancora per un minuto e dividerla in circa 12 piccole sfere. Ricavare un disco di circa 15 cm di diametro da ogni pezzo di pasta e tagliarlo a metà con un coltello. Ripiegare ogni mezzo disco in modo da formare un cono. Sigillare bene i bordi ripiegati inumidendoli con un poco d'acqua. Farcire i samosa con il ripieno di verdure e chiuderli ripiegando anche il lembo di pasta superiore. Con le dita ben inumidite pizzicare bene il bordo in modo da evitare che fuoriesca il ripieno. Immergere i fagotti nell’olio caldo e farli dorare a fuoco medio da entrambi i lati. Servirli ancora caldi.

Secondi

Dhal (lenticchie all’indiana)

Piatto fondamentale della cucina indiana, il Dhal è una piatto a base di lenticchie, che si consumano accompagnate da riso,del tipo basmati, cotto a parte e lasciato 'in bianco'. E' molto nutriente e, grazie all'aggiunta delle spezie, facilmente digeribile. Ne esistono tante versioni. Lavare le lenticchie e scolarle. Sbucciare e tritare aglio (eccetto uno spicchio) e cipolla, poi farli soffriggere in un po' d'olio; unire la curcuma, mescolare e insaporire per qualche istante. Unire le lenticchie, insaporire con sale e peperoncino; bagnare con l'acqua, incoperchiare e cuocere fino a quando le lenticchie si saranno ridotte in poltiglia. Preparare il condimento detto "tarka": scaldare l'olio, affettare lo spicchio d'aglio rimasto, farlo soffriggere insieme ai semi di cumino; condire le lenticchie appena l'aglio si sarà imbrunito. Servire accompagnando con del riso basmati lessato.

Dolci

Dolci di datteri con sesamo e pistacchi

Dai datteri togliete il nocciolo, tritateli finemente e dorateli leggermente in padella con dell’olio. Passate il tutto nel mixer per ottenere una purea. Con la carta da forno, rivestite una teglia. Versate nella teglia metà del composto e aiutatevi a livellarlo con un cucchiaio immerso nell’acqua calda. Spolverizzate con i pistacchi. Aggiungete il resto della purea dei datteri e livellate sempre con un cucchiaio. Spolverizzate con i semi di sesamo e fateli aderire bene ai datteri. Conservate in frigo o in un luogo fresco, e lasciate indurire. Servitela tagliata a rettangoli.

Dolci

Budino di riso alla cannella

Portare a ebollizione il riso con 1/2 l di acqua salata in una pentola di medie dimensioni. Ridurre la fiamma e proseguire la cottura per altri 25 minuti, finché il riso sarà cotto e l’acqua completamente assorbita. Tenere da parte 1 dl di latte di soia e incorporate il resto al riso, insieme allo zucchero. Riportate tutto a bollore. Nel frattempo sciogliere la fecola nel latte tenuto da parte e incorporarla, continuando a mescolare, al composto di riso; profumare con la vaniglia, quindi fare cuocere per altri 15 minuti mescolando continuamente. Versare il composto in ciotoline individuali e fare raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore. Servire dopo avervi spolverizzato sopra la cannella macinata.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta