Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Snack

Biscotti alla lavanda

La ricerca ha dimostrato una stretta relazione tra stress cronico e rapidità dell'invecchiamento cellulare, infatti tra le donne sottoposte allo studio quelle che riferivano il livello più alto di stress cronico erano anche quelle con il maggiore stress ossidativo (ovvero un eccesso di sostanze ossidanti rispetto a quelle antiossidanti nel sangue) e con parametri biologici che rivelavano un'accelerazione dell'invecchiamento cellulare. Le loro cellule erano da 9 a 17 anni più vicine alla morte cellulare rispetto a quelle delle donne meno stressate del gruppo studiato, indipendentemente dalla loro età, dall'indice di massa corporea e dal fatto che fumassero o assumessero integratori vitaminici. I rimedi per tenere sotto controllo lo stress sono tanti e, anche se non possiamo cambiare molti fattori esterni, siamo artefici del nostro equilibrio interno. Un aiuto arriva dalla bellissima spiga della lavanda, infatti questa infiorescenza viola è un buon alleato per i momenti in cui chiudere i pensieri fuori dalla porta e regalarsi un bel bagno caldo usando bagnoschiuma alla lavanda e crema per il corpo o respirandone il profumo, mettendo l’olio nel diffusore. Ma la lavanda può essere aggiunta a tante ricette, come per questi biscottini salati ottimi per accompagnare aperitivi e insalatone.   Preparazione  Impastate bene, per qualche minuto, fino ad amalgamare tutti gli ingredienti e, quando avrete ottenuto un impasto omogeneo e liscio, coprite la pasta con una pellicola trasparente e lasciatela riposare per 15-20 minuti in un luogo asciutto e non troppo caldo. Nel frattempo fate riscaldare il forno a 180 gradi, poi riprendete l'impasto, adagiatelo su un foglio di carta da forno spolverizzato con della farina e – con l'aiuto di un mattarello – stendete l'impasto fino ad ottenere uno strato rettangolare (delle stesse dimensioni della vostra placca da forno) dello spessore di 3-4 millimetri, poi – con una rotella dentellata – tagliate il rettangolo in tanti quadrotti o rettangoli, della dimensione che preferite, quindi trasferite il foglio sulla placca (facendo attenzione a non far cadere l'impasto) e infornate per 15 minuti circa).  

Snack

Focaccine con cipolle

INTOLLERANZA AL GLUTINE, UN’EPIDEMIA DILAGANTE: IMPARIAMO A VARIARE I CEREALI Il numero delle persone che mostrano segni di difficoltà nella digestione di cibi ricchi di glutine è in tragico aumento, tra le motivazioni principali c’è un’alimentazione poco varia. Infatti, la nostra epoca è segnata da un abuso sistematico del glutine vista la continua esposizione a prodotti a base dello stesso cereale come pane, pasta, pizza, merendine, brioches, grissini e prodotti da forno in generale. Ovviamente non bisogna confondere un'intolleranza al glutine con la celiachia, ma anche se non si tratta di una risposta immunomediata, non va sottovalutata e un semplice cambio dell’alimentazione è sufficiente a far sparire quel fastidioso senso di gonfiore e stanchezza post-prandiale. Tra i chicchi da riscoprire per creare ogni giorno nuovi piatti gustosi ci sono: riso, mais, grano saraceno, amaranto, miglio e quinoa. Oggi vi propongo una fragrante focaccia che può sostituire il pane a tavola o essere la base per un sano panino da portarsi per la pausa pranzo. E’ a base di grano saraceno, cereale dall'elevato valore biologico per l’alto apporto di proteine, fibre e minerali, soprattutto manganese e magnesio.   Procedimento: impastate la farina col bicarbonato e l’acqua e lasciate riposare per una mezz’ora in un luogo caldo, aggiungete quindi i restanti igredienti e lasciate riposare per almeno 10’. Scaldate una padella antiaderente e disponetevi la pasta a cucchiaiate, schiacciandola con una forchetta per ottenere uno spessore di circa 1 cm. Fate cuocere le focacce a fuoco lento, girandole su entrambe le parti (si possono cuocere anche in forno a 180° per circa 15/20’)

Snack

Barrette ai cereali e bacche

In una ciotola versare, le mandorle tritate grossolanamente, i semi di zucca, i semi di sesamo, le bacche di goji e i cereali tritati leggermente con le mani; In un tegame antiaderente versare il malto e lo zucchero, cuocere a fiamma bassa, mescolando con un cucchiaio di legno finchè lo zucchero non è sciolto, aggiungere il misto di cereali e cuocere ancora 5 minuti sempre mescolando. Versare in una teglia rivestita con carta forno, poggiare sopra un altro foglio leggermente unto e livellare per compattare. Far rapprendere, e ritagliare delle barrette.

Snack

Bruschetta con melanzane e pesto di menta

Cuocere al vapore una melanzana tagliata a fette piuttosto spesse. Nel frattempo preparare il pesto di menta, frullando olio e sale q.b. piu' le foglie di menta (almeno una bella manciata). Tostare una fetta grande di pane del tipo che piu' vi piace, adagiarvi sopra una/due fette di melanzana e il pesto. Guarnire con noci tritate grossolanamente.  Grazie a Patrizia e a Rovato Natural Veg.
Leggi la ricetta

Snack

Sesamini con granella di mandorle

Ingredienti per 10 sesamini grandi 180 gr sesamo bianco 30 gr granella di mandorle (tritate grosse) 100 gr zucchero di canna 100 gr malto di riso Pesate tutti gli ingredienti in modo da avere già tutto a disposizione senza far bruciare il malto o lo zucchero in cottura (vedi passaggio seguente). In un pentola (non troppo grande e con i bordi alti) mettete a scaldare il malto di riso, mescolando, fino a quando vedrete comincia a fare delle bollicine. A questo punto versateci lo zucchero di canna e fatelo sciogliere bene. Fiamma sempre bassissima!!! Mescolate e quando anche lo zucchero inizierà a bollire potete aggiungere il sesamo ben mescolato con la granella di mandorle. Fate incorporare il tutto bene e cuocete per circa 25 – 30 minuti a fuoco minimo mescolando di tanto in tanto. Passato questo tempo, preparate 2 fogli di carta da forno e versate su uno dei due la preparazione, schiacciatela con l’altro foglio e stendetela con il mattarello nella misura che più vi piace. Cercate di mantenere un rettangolo, anche se è veramente difficile perché il composto tende subito a rapprendersi. Fate intiepidire e poi tagliate i sesamini quadrati o rettangolari! Buonissimi!
Leggi la ricetta

Snack

Girelle alla mela e cannella

Al contrario di altre spezie che vengono ricavate da foglie e fiori delle piante, la cannella si ricava direttamente dai rami o dai piccoli fusti dell'albero; infatti si utilizza esclusivamente la parte interna della corteccia.  La cannella è un antisettico naturale in grado di combattere ed eliminare funghi, virus e batteri, inoltre recenti studi hanno dimostrato come aiuti a regolare la percentuale di zuccheri nel sangue venendo così in aiuto a diabetici ed iperglicemici. Non solo, oltre a favorire il processo digestivo, la cannella rappresenta un ottimo strumento di prevenzione nei confronti della fermentazione addominale.   Questa spezia ha anche  un effetto stimolante alleviando gli stati di spossatezza, è un buon antiossidante ed è un afrodisiaco così potente da essere descritto nei trattati medici del Cinquecento.   Preparazione Grattugiate la mela (unire l’uvetta, se piace, precedentemente rinvenuta). A parte, unite gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi amalgamandoli bene fino a formare un impasto morbido e omogeneo che lavorerete per almeno 10-15 minuti. Inumidite uno straccio e ponetelo sopra l'impasto mettendolo a lievitare in un luogo tiepido per 1 ora. Successivamente impastate e stendete la pasta abbastanza sottile (0,5 mm). Distribuite la passata di frutta, spolverate con la cannella e la scorza di limone, e arrotolate la pasta. Tagliate con un coltello affilato le girelle, mettetele su una teglia con carta da forno e lasciatele lievitare per altre 2 ore. Decorare con granella di mandorle o noci a piacere. Cuocete poi in forno a 180° per 15-20 minuti.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta