Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Secondi

Lenticchie esotiche

Tritate finemente la cipolla con la costa di sedano e lo spicchio d’aglio e far soffriggete a fuoco lento con olio extra vergine di oliva insieme a tre cucchiai di acqua, un pizzico di sale e lasciar cuocete finché non saranno appassite. Aggiungete la passata di pomodoro, coprite e lasciate sobollire, sempre a fuoco lento, per circa 15/20 minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungete le lenticchie lessate (400 gr secche) e fate cuocete per circa 15 minuti a fuoco lento sempre mescolando. Spegnete il fuoco, aggiungete 1/2 cucchiaino di curcuma, un cucchiaino di curry e 1/2 cucchiaino di cardamomo (il quantitivo di spezie può variare a seconda dei gusti, consigliamo di calibrarlo a partire dalle quantità indicate). Lasciate riposare qualche minuto e servite tiepido con un filo di olio extra-vergine di oliva aggiunto a crudo.  
Leggi la ricetta

Secondi

Rotolo mediterraneo

Mondare la carota e tagliarla a cubetti piccoli, tagliare le olive (snocciolate) in due o tre parti, lavare la verdura a foglia verde (spinaci, scarola, ortica, o un mix) e tagliarla grossolanamente. Mettere tutto in una padella dal bordo alto e scaldare a fuoco medio coprendo finché le carote non saranno morbide. In un piatto sbriciolare il tofu aiutandosi con una forchetta oppure frullarlo per un minuto; unirlo alle verdure, insieme alle olive e i pinoli. Aggiungere la salsa di soia finché il composto non avrà la sapidità desiderata e spolverare di pepe.   Stendere la sfoglia con un matterello, adagiarla su un telo e spalmare sopra il ripieno quando non sarà più bollente; aiutandosi con il telo sottostante a sollevare la sfoglia arrotolandola man mano fino a formare un rotolo. Infornare a forno caldo finché la superficie non sarà dorata. Si tratta di un piatto unico che può essere accompagnato da un’insalata verde o di zucca.
Leggi la ricetta

Secondi

Polpettone

Passate al mixer gli anacardi fino ad ottenere un trito molto fine, mettere da parte. Frullate i fagioli (borlotti lessati e scolati) insieme al riso se preferite in alternativa utilizzate una patata media lessata fino ad ottenere una crema densa e ferma. Versate in una terrina e aggiungete la polvere di anacardi, le foglie del rosmarino tritate con la mezzaluna, l’aglio schiacciato, due cucchiai di olio, due o tre cucchiai di salsa di soia e mescolate. Versate il composto su un piano lavorandolo con le mani e aggiungendo il pangrattato finché il composto smette di attaccarsi alle mani. Formate un cilindro ed infornate a forno caldo (ca 200 °C) per mezz’ora circa, finché la parte superiore non avrà assunto un colore dorato. Togliete dal forno e servite tiepido, aggiungendo olio extra vergine di oliva e accompagnando il piatto con un’insalata verde.  
Leggi la ricetta

Secondi

Tempura di cavolfiori misti in pastella di ceci

Mondate i cavolfiori e lessateli in acqua salata. Scolate e lasciate intiepidire. Stemperate energicamente la farina di ceci con l’acqua fino ad ottenere una consistenza cremosa piuttosto liquida, agitando bene con una frusta ed eliminando con un cucchiaio la schiuma che si forma in superficie; salate e lasciate riposare per una mezz’ora. Fate scaldare abbondante olio per friggere in una padella; versate i cavolfiori man mano nella ciotola con la pastella finché non ne sono ben ricoperti e metteteli uno per uno nell’olio bollente. Friggete entrambi i lati, scolate, disponete su un piatto e servite. Possono essere accompagnati ottimamente da finocchi gratinati.  
Leggi la ricetta

Secondi

Mattonella di legumi bianchi e funghi porcini

Condite i fagioli (bianchi lessati) con olio, sale e pepe. Mettete a bagno i funghi in acqua calda per qualche minuto, scolateli, sminuzzateli e saltateli in padella con olio, aglio e peperoncino. Usate delle formine quadrate o rettangolari per preparare ogni porzione (vanno bene anche le teglie in alluminio piccole): ungetele con poco olio, disponete un pezzo del rametto di rosmarino sul fondo, uno strato di funghi e riempite tutto con i fagioli, compattando un pochino con una paletta. Attendete un paio di minuti e poi sformate la mattonella sul piatto di portata.  
Leggi la ricetta

Secondi

Listelle verdi e gialle di ceci su salsa rossa

Preparate la pastella in una ciotola versando la farina di ceci e l’acqua a poco a poco, girando con una frusta energicamente evitando la formazione di grumi: la consistenza deve essere quella di una crema molto liquida. Eliminate con un cucchiaio la schiuma sovrastante che può formarsi; salate, pepate e aggiungete un paio di cucchiai di olio. Lasciate riposare per una mezz’ora. Nel frattempo preparate la salsa di pomodoro: scaldate un po’ di olio, versate i pomodori pelati o la passata e cuocete per 10 minuti circa; salate, spegnete e aggiungete il basilico. Controllate la pastella di ceci e se necessario, aggiungete altra acqua per mantenere la consistenza liquida; aggiungete il prezzemolo lavato, asciugato e tritato. Fate scaldare 4 cucchiai di olio in una padella antiaderente e quando è ben caldo versate la pastella di ceci. Lasciate sul fuoco finché il composto non si stacca dal fondo muovendo la padella con movimenti decisi; rigirate aiutandovi con un coperchio o un piatto e fate cuocere sull’altro lato. Lasciate che si freddi un po’, versate su un piatto o un tagliere di legno, tagliate prima a metà lungo il diametro e poi a listarelle larghe un paio di centimetri. Versate un cucchiaio di salsa su ogni piatto con un cucchiaio e adagiateci sopra qualche listella di ceci. Decorate con prezzemolo o basilico e servite. Contorno suggerito: carciofi alla Giudia.
Leggi la ricetta

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta