Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

  • Gluten Free

Primi

Malloreddus alla crema di zucchine e zafferano

Elenco ingredienti

Ingredienti Malloreddus

  • 200 g farina di quinoa
  • 20 g Semi di lino tritati
  • 1 cucchiaino sale integrale
  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • qb Amido di mais (per la spianatoia)
  • Circa 200 ml acqua calda

Ingredienti Crema di zucchine

  • 400 g zucchine
  • 4-5 foglie di erba Luigia tritate
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1) Preparazione Malloreddus

Mettete in una ciotola capiente la farina di quinoa ei semi di lino, aggiungete il sale e miscelate. Versate l’acqua a filo e amalgamate, prima con una spatola e poi con le mani. Trasferite l’impasto in sulla spianatoia e impastate a lungo bagnando con poca acqua alla volta, cercando di farla assorbire bene prima di aggiungerne altra.
Oliate la superficie di lavoro e continuate a impastare fino a ottenere un composto liscio e abbastanza elastico. Riponete nella ciotola il panetto, coprite con la pellicola trasparente E lasciate riposare almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

Spolverate la spianatoia con l’amido di mais, riprendete l’impasto dei malloreddus e dividetelo in quattro parti. Lavorate una porzione alla volta, conservando le altre nella ciotola coperta. Ricavate un cordoncino sottile di circa 8 mm di diametro e tagliatelo a pezzetti di 1,5 centimetri di lunghezza; trascinateli sulla tavoletta rigata esercitando una leggera pressione: devono assottigliarsi. Preparate tutti gli gnocchetti e lasciateli riposare sulla spianatoia infarinata circa 30 minuti. Portate a ebollizione una pentola capiente di acqua salata, tuffate i malloreddus e cuoceteli pochi minuti fino a che verranno a galla. Prelevateli con una schiumarola versateli nella padella con la crema calda. Mescolate e, se necessario, aggiungete poca acqua. Serviteli caldissimi.

Confezionare i malloreddus è semplice: il procedimento è uguale a quello degli gnocchi di patate, cambiano la dimensione, la consistenza e la pressione da esercitare. Per dare la tipica forma è indispensabile la tavoletta rigata, con i rebbi della forchetta non si ottiene lo stesso risultato.

2) Preparazione Crema di zucchine

Lavate le zucchine, riducetele a cubetti di 2 mm di lato e versatele in una padella. Aggiungete un cucchiaio di acqua, incoperchiate E portate a cottura mantenendole al dente. Salate e insaporite con l’erba Luigia.
Prelevate 100 g di zucchine e versatele nel boccale del frullatore a immersione; aggiungete 50 ml di acqua e lo zafferano, poi lavorate fino a ottenere una crema fluida e omogenea. Mettetela nella padella con le zucchine rimaste, amalgamate e, se il composto risulta troppo sodo, aggiungete un goccio di acqua.

Dolci

Clafoutis di ciliegie

  • Gluten Free

Piatti unici

Riso alla cinese con frittatine

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta