Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Piatti unici

Paella integrale vegan

Elenco ingredienti

Ingredienti Paella

  • 400 g riso integrale
  • 3 spicchi piccoli aglio
  • ¾ di una dorata media cipolla
  • ¾ peperone rosso
  • ¾ peperone giallo
  • 1 media Melanzana lunga
  • 1 zucchina
  • 1 pomodoro
  • una manciata fagiolini
  • una manciata piselli
  • 1 manciata (già bolliti) Fagioli tipo Spagna
  • Paprika piccante 1 cucchiaino
  • Zafferano 3 bustine (o pistilli)
  • 1 cucchiaio tritato prezzemolo
  • 1,3 litri brodo veg

1) Preparazione Paella

Mettete a mollo il riso per almeno 24 ore cambiando l’acqua almeno un paio di volte.
Preparate 1,5 litri di brodo vegetale con sedano carota cipolla, o con il dado homemade.
Tagliate a fette la melanzana, cospargetele di sale grosso, ponetele in uno scolapasta con un piatto e un peso sopra e lasciatela per circa un’ora, poi lavatela ed asciugatela.
Tritate sottile aglio e cipolla e fateli appassire in 3 cucchiai di olio evo, aggiungete la paprika.
Tagliate a cubetti i peperoni, tenendone qualche strisciolina intera per la decorazione e aggiungeteli al trito di cipolla e aglio. Fateli cuocere per dieci minuti con un po’ di sale, poi aggiungete il pomodoro pelato e privato dei semi, dopo averlo tagliato a cubetti. Fate cuocere 10 minuti poi aggiungete la zucchina a dadini e continuate la cottura per pochi minuti. In una padella antiaderente cuocete la melanzana a cubetti e fatela leggermente rosolare in due cucchiai d’olio evo.
Unite la melanzana al resto delle verdure.
Sbollentate separatamente i fagiolini per 5 minuti, i piselli per 5 minuti e le fave per 3/4 minuti a seconda della dimensione.
Nella paellera, tostate il riso, poi aggiungete tutte le verdure, il brodo e lo zafferano sciolto in poco brodo (io ne ho aggiunto all’inizio un litro, e l’altro successivamente, regolatevi in base al tipo di riso).Fate cuocere a fuoco basso ma facendo sobbolire piano senza mai muovere il riso coperto con una teglia lasciando una fessura aperta (io l’ ho cotto in 40 minuti) A cinque minuti dalla fine aggiungete il prezzemolo tritato.
Fate formare la crosticina sul fondo, se non si forma, alzate leggermente la fiamma facendo attenzione a non farlo bruciare.
Spegnete, togliete dal fuoco e fatela riposare prima di servire. Spruzzate di limone prima di gustarla.

Dolci

Crostata di fichi con crumble alle nocciole

Dolci

Torta di carote ai pistacchi

Dolci

Crostata vegan di anguria

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta