Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Maurino Veg

Un milanese in Cina? Si. Appassionato fin da subito alla professione di cuoco, Maurino - classe 1981 - evita una lunga gavetta, cercando formazione di qualità con grandi chef. Dal 2009 è nel grande paese orientale, dove ha fondato Soundinner e Hungry Budda.

Primi

Gazpacho, Goji e Spirulina

Mondare, tagliare e portare tutte le verdure in un frullatore a bicchiere, compresa la cipolla e lo spicchio d'aglio gia' tritato. Ammorbidire una fetta di pane in poco brodo vegetale e aggiungere strizzando leggermente agli altri ingredienti. Salare, pepare, aggiungere l'aceto. Frullare versando l'olio a filo. Assaggiare di sale e passare il composto con un colino. Servire con i Goji, Spirulina in polvere (va bene anche macinare la spirulina in capsule), pepe ed olio. Per impreziosire ulteriormente abbiamo affiancato una cialda-cracker, dei pomodori e peperoni sott'olio e un apostrofo di capperi

Contorni

Ratatouille in pietra

Mondare le verdure e tagliarle in pezzi regolari non troppo piccoli, tenendole separate. Mettere su fuoco la pentola di pietra, quando calda ungerla con olio e.v.o. e soffriggervi cipolla e peperone, salare leggermente. Quando incominciano ad ammorbidirsi, unirvi la zucchina, salandola leggermente. Quando la zucchina incomincia ad appassire aggiungere la melanzana, salandola. Quando tutte le verdure incominciano a colorare, abbassare il calore della pentola con un mestolo di brodo. Aspettare che sobbolli, e aggiungervi 2 mestoli di salsa di pomodoro. Aiutarsi fin dall'inizio con un cucchiaio di legno, tenendo coperta la pentola il piu' possibile per tenere raccolti i sapori. Lasciare cuocere per 10-15 minuti, fino a che le verdure non assorbono la salsa di pomodoro. Lasciare stiepidare 2 minuti prima di servire, aggiungendovi del pepe nero e del basilico spezzettato  Servire con del riso bianco o con del pane casereccio.

Secondi

L'arancione bilanciato

Affettare sottile dello zenzero un po' invecchiato (con buccia) e farne un te molto forte, finchè l'acqua diventa scura e saporita.   Tagliare zucca, carota e mango in cubetti piccolissimi.   Tuffare nel te allo zenzero i cubetti di carote e zucca e farli bollire per 2 minuti.   Scolarli e riporli in una ciotola capiente.   Sempre con dello zenzero preparare un olio aromatizzato; dunque tagliare lo zenzero senza buccia a fiammifero.   Infonderlo in dell'olio extra vergine a fuoco molto basso fino a quando lo zenzero incomincia a prendere colore. In una ciotola più piccola ammorbidire due cucchiai di senape con un cucchiaio di olio aromatizzato.   Aggiungere il mango alla carota e zucca un po' raffreddate. Salare e condire con la salsa di senape. Servire con insalata. Idea ancora migliore è farne degli involtini ;)  

Secondi

Sformato di patate e melanzane all'origano

  La ricetta che vi propongo, può essere una buona alternativa per stimolare i vostri bambini a cucinare divertendosi.   Sciacquate 4 o 5 patate, pelatele e tenetele in acqua affinchè non diventino nere con l'ossigenarsi.Affettatele molto sottili, per poi rimetterle in acqua.  Sciacquate 2 o 3 melanzane, pelatele parzialmente a strisce e tagliatele in fette rotonde e molto sottili.  Preparate del sale naturale, dell'olio extra vergine e delle foglie fresche di origano pulite dallo stelo. A questo punto chiamate il/i vostro/i bambino/i a rapporto, togliendoli dalla televisione. Il loro compito sarà quello di comporre lo sformato, in una teglia. Ungere la teglia con poco olio.   Disporre le fette di patate in modo che non vi siano spazi vuoti. Salare, disporre l'origano e ungere con l'olio.  Come piano superiore, disporre le fette di melanzana allo stesso modo; sale, origano ed olio.   Ripetere i piani di patate e melanzana fino a piacimento.Coprire con carta stagnola. Cuocere in un forno preriscaldato intorno ai 180 gradi, per 20 min- mezzora, per poi aumentare la temperatura fino a 220 per ancora 5-10 min, rimuovendo la carta stagnola, facendo cosi dorare anche la superficie.   Nel caso lo sformato risulti troppo basso, ritagliare (meglio con l'aiuto di una forma metallica) una forma e sovrapporne ad un'altra e pressare leggermente. Servire caldo, porzionata o no, condendo con olio, capperi e olive nere. Fare i complimenti ai piccoli cuochi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta