Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Dolci

Budino di riso alla cannella

Portare a ebollizione il riso con 1/2 l di acqua salata in una pentola di medie dimensioni. Ridurre la fiamma e proseguire la cottura per altri 25 minuti, finché il riso sarà cotto e l’acqua completamente assorbita. Tenere da parte 1 dl di latte di soia e incorporate il resto al riso, insieme allo zucchero. Riportate tutto a bollore. Nel frattempo sciogliere la fecola nel latte tenuto da parte e incorporarla, continuando a mescolare, al composto di riso; profumare con la vaniglia, quindi fare cuocere per altri 15 minuti mescolando continuamente. Versare il composto in ciotoline individuali e fare raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore. Servire dopo avervi spolverizzato sopra la cannella macinata.

Dolci

Frutti di bosco nel bicchiere con budino e spume al latte

Mettete sul  fuoco una casseruola con 500 g di latte di mandorle da 500 assieme alle scorze di agrumi, 70 g di zucchero, 1 bustina di zafferano e l'agar-agar sminuzzato. Tenete su fuoco basso per circa 15 minuti finche il latte di mandorla si riduce a 400 g. Filtrate con un colino e versate il liquido sul fondo di  4 bicchieri trasparenti. Lasciate riposare in frigo per 1 ora.   Dividete il restante latte in due piccole casseruole, unite lo zucchero rimasto (35 g per casseruole); in una di esse aggiungete la bustina di zafferano. Scaldate entrambe fino a circa 40°. Con il frullatore a immersione incorporate aria in modo da ottenere spume soffici e ferme.   Lavate i frutti di bosco e tagliate in due le fragole.  Mettete la frutta sul fondo dei bicchieri, sopra i budini,  e decorate con le erbe fresche. Rifinite con le spume di latte di mandorla (una bianca e una gialla). Tratto da Cucina Vegana di Simone Salvini (Mondadori)  

Dolci

Una crema di alloro ancora più buona

1.    Stemperare la farina di riso e la maizena con poco latte freddo fino a creare una cremina densa, lavare con cura le foglie di alloro e asciugarle, spezzettarle e metterle in una casseruola insieme al latte di mandorle o soia. 2.    Tritare le mandorle e aggiungerle al latte insieme allo zucchero di canna e un pizzico di curcuma sufficiente a colorare di giallo il latte. 3.    Portare lentamente il latte a ebollizione mescolando con una certa frequenza, unire gradualmente il latte caldo al composto di farina, amalgamare molto bene gli ingredienti e cuocere a fuoco basso fino ai primi cenni di ebollizione mescolando in continuazione. 4.    Raffreddare il composto, eliminare le foglie di alloro e frullare fino a ottenere una cremina liscia e morbida con cui accompagnare buona frutta fresca a scelta o usare per farcire un dolce.  

Dolci

Cheesecake Vegan

Tritare i biscotti e unirli alle nocciole. Versare la margarina (o burro di soia) precedentemente sciolto in un padellino. Mescolare il tutto. Ungere con margarina (o burro di soia) la base e le pareti della tortiera (a cerchio apribile). Versare l'impasto nella tortiera e pressarlo (usando il fondo di un bicchiere), in modo da ottenere uno strato ben compatto. Riporre nel congelatore per 30 minuti. CREMA: unire il tofu (se possibile,  eliminare prima un po' di acqua) con lo yogurt, la panna, lo sciroppo d'acero, lo zucchero, la vanillina e la maizena. Mescolare bene sino a ottenere una crema uniforme. COTTURA: passati i 30 minuti di congelamento della base, versare la crema nella tortiera sino a riempirla. Riporre subito in forno: 20minuti a 180°, poi 20minuti a 160gradi. Lasciare raffreddare prima in forno poi all'esterno. Lasciare riposare in frigor per almeno un paio d'ore, senza aprire il cerchio della tortiera. COPERTURA: Il veg cheesecake, una volta freddo, può essere anche guarnito mettendo sulla superficie uno strato di yogurt di soia alla frutta, naturale oppure solo frutti di bosco freschi, o a proprio gradimento.  
Leggi la ricetta

Dolci

Dolce pasquale dello chef con crema alla vaniglia

1. Mettere a bagno l'uvetta in una tazza di acqua calda, tritare grossolanamente le mandorle, tostare leggermente i pinoli in un pentolino a fuoco basso per pochi minuti, preparare la buccia di arancia. 2. Frullare per 1-2 minuti il latte di soia, l'olio e lo zucchero, setacciare insieme la farina, la fecola e il cremortartaro, versare gradualmente il composto di latte mescolando con una frusta fino a ottenere un impasto cremoso e liscio. 3. Aromatizzarlo con la buccia di arancia, le mandorle e i pinoli, scolare l'uvetta, strizzarla con le mani, infarinarla con poca farina e unirla all'impasto mescolando con un cucchiaio. 4. Trasferire l'impasto in una pirofila o teglia quadrata da 20 cm circa di lato rivestita con carta da forno e cuocere in forno a 180 gradi per 35 minuti circa. 5. Nel frattempo in un pentolino portare a ebollizione il latte di spia insieme allo zucchero, la vaniglia tagliata in piccoli pezzi e l'olio, in una ciotola setacciare insieme la farina, la frumina e la curcuma. 6. Diluire il tutto con alcune cucchiaiate di latte caldo filtrato fino a formare una base densa e liscia, versare su questa base il restante latte bollente, mescolare con cura, rimettere nella stesso pentolino e portare a ebollizione mescolando di continuo. 7. Raffreddare e frullare la crema in modo da renderla liscia e vellutata, raffreddare anche la torta e ritagliare delle forme a scelta o tagliarla semplicemente a fette, decorarla con un poco di zucchero a velo e servirla con la crema alla vaniglia e alcune gocce di cioccolato. http://www.cucinaesalute.com/ http://giuseppe-capano.cucina-naturale.it/  

Dolci

Torta del papà al cioccolato, cocco e caffè

Scaldare il latte senza bollirlo con il baccello di vaniglia diviso in 2-3 pezzi, aggiungere la noce di cocco e lasciarla in ammollo fino a intiepidirla del tutto. Aggiungere l'olio di girasole, eliminare la vaniglia e frullare il tutto, sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e unirlo alla base di cocco Setacciare insieme le due farine e il lievito e incorporarli al composto di cioccolato, trasferire in una tortiera da 24 cm circa leggermente oliata e infarinata e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 25-30 minuti circa. Raffreddare la torta e se si preferisce ritagliarla in tortine singole da porzione più piccole. Mettere lo zucchero a velo in una ciotola e versando poche gocce alla volta di caffè espresso (potrebbe non essere necessario tutto) mescolarlo con un cucchiaio fino a ottenere una densa cremina profumata. Farla a cadere a filo con motivi decorativi sul dolce al cioccolato, decorare con della polvere di caffè e servire.    

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta