Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Dolci

Tiramisù al latte di cocco

Un dolce classico rivisitato in veste vegan. Adatto anche ai bambini e a chi non può o non ama il caffe Un'armonia di sapori che non farà rimpiangere la versione tradizionale!       1) Disciogliere in una bacinella  la maizena con il latte di mandorle. Mettere sul fuoco il latte di cocco assieme allo zucchero, la vaniglia aperta e la scorza di limone. Quando bolle versarvi la maizena e girare con una frusta per 1 min. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare completamente. Eliminare la vaniglia e la scorza; passare per 2 volte la crema rappresa al setaccio di metallo. In questo modo diventerà spumosa e leggera.   2) Tagliare a fette sottili il Pan di Spagna; disporre delle fette sul fondo dello stampo e bagnarle con delle gocce di caffè d'orzo. Continuare con uno strato di crema al cocco e ripetere l'operazione un'altra volta. Far riposare in frigo per alcune ore. Servire il tiramisù a temperatura ambiente dopo averlo spolverato con la farina di carruba. Disporre accanto al dolce un bicchierino con il caffè rimasto e la crema al cocco montata.   Foto di Emanuele De Marco          

Dolci

Pan di Spagna alle Mandorle

1) In una capiente bacinella mettere la farina assieme al cremortartaro, il bicarbonato setacciati, lo zucchero, la scorza di limone  e le mandorle tritate molto finemente. Versare in una brocca l'olio e il latte vegetale;   emulsionare con un minipimer in modo da miscelare bene, tra loro,  i liquidi. Versare la parte liquida sugli ingredienti secchi e amalgamare per alcuni min. con una spatola da pasticceria.   2) Distribuire uniformemente il composto su una placca da forno ( 28x22 cm ) precedentemente oliata e infarinata. Cuocere in forno a 175° per 22 min. ca. Lasciar raffreddare completamente prima di togliere il P.d.Spagna dal suo stampo.   Foto di Emanuele De Marco

Dolci

Baci di dama al cacao amaro, mandorle e cioccolato bianco

Preferibilmente sgusciare e tostare da se le nocciole, basterà metterla in una teglia nel forno caldo a 160 gradi per 5-10 minuti e poi strofinarle a caldo per eliminare quanta più pellicina marrone possibile. È vero è un lavoro più lungo, ma vi assicuro che il sapore non è paragonabile, altrimenti ricorrete alle classiche nocciole già tostate. Una volta pronte le nocciole conservare le più belle da parte, più della metà, e frullare finemente le altre. Lavare, asciugare e pelare sottilmente 1/3 circa della buccia dell'arancia, frullarla con lo zucchero di canna fino a renderlo il più fine possibile. Mescolare insieme la farina di mandorle con lo zucchero all'arancia, la farina di riso e il cacao, versando poco succo dell'arancia rimasta alla volta impastare formando un composto morbido. Se troppo molle unire un altro poco di farina di mandorle e riso, in caso contrario bagnare con un po' di acqua. Formare delle piccole palline e schiacciarle, disporle in una teglia e cuocerle a 180 gradi per 10 minuti circa. Nel frattempo sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria, conservare la metà e nell'altra unire le nocciole frullate. Unire due a due le pastiglie al cacao farcendole con il cioccolato bianco alle nocciole, mettere in fila in un vassoio e conservare in frigorifero per 15 minuti. Farcire la sommità di ogni bacio con un poco di cioccolato bianco normale e appoggiarvi una nocciola intera, rimettere in frigorifero per altri 10 minuti. Infine far colare il cioccolato bianco rimasto sui biscottini decorandoli a piacere e cospargere con un poco di polvere di caffè.  

Dolci

Strudel di banane, cocco&ciocco

  Tagliare a pezzetti le banane, cospargerle con 2 cucchiai di zucchero e farle saltare in padella con due cucchiai scarsi di burro di soia finchè non saranno leggermente caramellate. Srotolare un rotolo di pasta sfoglia. Distribuire sulla superficie lasciando i bordi liberi della farina di cocco, le banane e il cioccolato spezzato grossolanamente. Chiudere la pasta sfoglia e cuocere a 200° per circa 20 minuti.  
Leggi la ricetta

Dolci

Torta di Tofu e Frutti di Bosco

per la base 250 gr di biscotti vegan 30 gr di mandorle o anacardi 30 gr uvetta  80 gr burro di cocco o margarina di soia   per la crema 300 gr di tofu morbido 200 gr yogurt di soia naturale 200 gr panna di soia 6 cucchiai di lievito in scaglie 120 gr di fruttosio o altro dolcificante preferito 28 gr di amido di mais  5 gocce di olio essenziale al limone o scorzette di 1/2 limone tortiera con cerniere di 24 cm   per la base Mettere in un mixer biscotti uvetta mandorle e macinare grossolanamente, aggiungere il burro di cocco precedentemente sciolto a bagno maria e mescolare bene tenendo in  funzione il mixer. Imburrare la base per torta e mettervi  il composto ottenuto, schiacciando bene e livellando. Riporre in frigo per 30 minuti e lasciare indurire.   per la crema Mettere nel mixer tutti gli ingredienti e frullare fino a raggiungere una crema omogenea, versare il composto sopra la base freddata ed infornare a 160 gradi per 30 minuti.   Togliere dal forno e lasciare raffreddare.   Per guarnire   Diluire della composta di frutti di bosco con una parte di frutta sciroppata, mettere sopra la torta e rimettere in frigo prima di servire. Buon appetito!  

Dolci

Sfoglia con mele, marmellata e nocciole

Sbucciate le mele, tagliatele a fette e mettetele a parte con limone pochissimo zucchero se volete o anche niente zucchero e lasciatele riposare. Fate la sfoglia con la farina, acqua, olio, pizzico di sale e vanillina, deve rimanere compatta e morbida, se è troppo secca e non si stacca bene dal piano di lavoro aggiungete poca acqua poco alla volta, se è troppo molle poca farina. Fatta la pasta lasciatela riposare mezz'oretta in frigo e nel frattempo tostate e tritate le nocciole, a meno che non le avete già comprate pronte. Stendete la pasta nella teglia coperta di carta forno, la bucherellate, mettete due manciate di nocciole, la marmellata e poi le mele e coprite con il resto di nocciole. Richiudete i bordi e poi va in forno preriscaldato a 180 gradi finchè non si vede che i bordi sono belli dorati (non guardo mai il tempo, guardo sempre come procede la cottura) più o meno è mezz'oretta. Invece che nocciole vanno bene anche noci e mandorle o un misto!! P.S.: io metto solo la sfoglia sotto, se volete la sfoglia sopra e sotto dovete raddoppiare la farina, l'acqua e l'olio.
Leggi la ricetta

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta