Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

  • Gluten Free

Contorni

Pomodori agostani grigliati

Posizionandovi sopra al bidoncino del compost, usate il mignolo per togliere i semini dei pomodori e la polpa interna. Scaldate il grill a fiamma alta. Condite bene i pomodori con sale e pepe e spennellate l’interno con l’olio di oliva. Usando una griglia fifi tta, sistemate i pomodori sul barbecue con la parte interna a contatto con la piastra. Coprite il grill e lasciateli cuocere circa 4 minuti, controllando a che punto sono dopo 2 minuti (il livello di cottura dipende, tra l’altro, dalla loro maturazione). Togliete i pomodori dalla piastra con una spatola sottile di metallo. Sistemate i pomodori su un vassoio, con la parte interna rivolta verso l’alto. Aggiungete un filo di olio e un pizzico di sale e pepe. Terminate la preparazione aggiungendo il basilico sminuzzato alla chiffonade. Per tagliare il basilico alla chiffonade, raggruppate le foglie e arrotolatele come se fossero un sigaro. Tenetele ferme e sminuzzatele finemente con un coltello affilato.   Grigliate Vegan Style (Sonda ed,) p. 92

Contorni

Quenelles variopinte

Tritate più o meno finemente la frutta secca. Cuocete al vapore separatamente le verdure, tagliate grossolanamente. Frullatele, eventualmente tenendo da parte qualche pezzetto.    Lessate le patate, possibilmente in pentola a pressione. Quando sono tiepide sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Lavorate la purée con la crema di mandorle e il latte di soia, mantenendola molto soda. Dividetela in tre parti. A una unite bietola/spinaci e pistacchi, alla seconda carota, girasole e zafferano, alla terza barbabietole e nocciole.  Formate le quenelles direttamente nei piatti, dall'impasto ancora tiepido.

Contorni

Spinaci in agrodolce con salsina al limone e patate croccanti

Mettere a bagno l'uvetta in acqua tiepida per 20 minuti circa, scolarla e tritarla grossolanamente. Lavare gli spinaci, lessarli per 5 minuti con la sola acqua di lavaggio, scolarli, intiepidirli, strizzarli e tritarli, sbucciare l'aglio e schiacciarlo, rosolarlo brevemente 2-3 cucchiai d'olio, aggiungere spinaci e uvetta e lasciare insaporire per 5 minuti salando appena. Preparare la buccia di limone e mescolarla con la panna di soia, sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a julienne, asciugarle perfettamente e friggerle in abbondante olio fino a renderle dorate, scolarle su carta assorbente in modo da far assorbire l'olio in superficie.  Mettere al centro di 4 piattini gli spinaci caldi privati dell'aglio e pressati in uno stampino, coprirli con la panna di soia al limone calda di ricotta e completare con le patate croccanti.

Contorni

Puntarelle e ravanelli con pinoli e uvetta

Pulire le verdure e mettere a scottare per 10 minuti. Saltare le cipolle tagliate a lunette con olio  di oliva e sale. Quando sono cremose aggiungere uvetta e pinoli. Lasciare insaporire. Ed aggiungere le puntarelle e ravanelli. Lasciare cuocere pochi minuti tutto insieme. Facoltativo, dipende dai gusti personali, aggiungere un po di curcuma o maggiorana.

Contorni

Carciofi con crema di anacardi raw food

Laciare gli anacardi a bagno  in acqua calda per almeno 6 ore. Pulire i carciofi da tutte le parti dure e mantenere un po di gambo la parte più morbida, tagliarli a metà e quindi per lungo, facendo delle fettine molto sottili. Salare e aggiungere il limone per non fare annerire i carciofi.   Crema di anacardi Versare in un contenitore stretto ed alto gli anacardi con un po' di acqua calda, succo dell'arancia, sale, curcuma e lievito in scaglie. Con il mixer ad immersione iniziare a frullare tutto fino a ottenere un composto cremoso, aggiungere un po' di acqua se risulta troppo denso e sistemate di sale se necessario (con il sale è sempre meglio andare cauti nelle quantità: ad aggiungerene siamo sempre in tempo).   Scolare i carciofi dal liquido che si è formato e mescolare con un po di crema di anacardi. Servire mettendolo dentro un cerchietto d'acciaio aperto dalle due parti schiacciando leggermente  il composto al suo interno e quindi  toglierlo dallo stampino. Aggiungere ancora un po' di crema sulla superficie del piccolo sformato e guarnire con scorzette di arancia o limone.  

Contorni

Zucca Gialla arrostita con contrasto di Sesamo e Limone

  Tagliare a pezzi grossolani ma regolari la polpa di zucca gialla (senza la buccia) e mettere in una bacinella capiente. Aggiungere il fioretto di mais, il sale, la salvia e alcuni cucchiai di olio di oliva. Girare con una spatola in modo da condire uniformemente la zucca gialla e trasferire sulle teglie da forno rivestite con la loro carta. Infornare a 170° per 20 min. ca. (dipende dalla grandezza dei pezzi di zucca). Togliere dal forno e tenere in caldo.   Miscelare assieme con una frusta di metallo la tahina, il succo, l'olio evo, il tamari e alcune gocce di olio piccante. Aggiungere se necessario dell'acqua fredda in modo da ottenere una consistenza fluida.   Versare la salsa sul fondo di piccoli contenitori, adagiarvi sopra alcuni pezzi di zucca gialla arrostita e decorare con dei pistacchi tritati grossolanamente. Servire con la zucca ancora calda.     Commento dello Chef La zucca gialla è una verdura tipica del periodo invernale. Si possono fare ricette sia salate che dolci, la si può cuocere in tutti i modo possibili oppure servita cruda con un condimento a base di succo di limone o aceto umeboshi. Può servire anche come verdura da arredo nelle case o nei locali come ristoranti, pizzerie etc...   In questa ricetta viene servita molto tenera e con un contrasto croccante dovuto alla farina di mais macinata fine.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta