Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Contorni

Broccoli, avocado, noci pecan e melagrana

Lavate il broccolo, togliete i ciuffi dal gambo e metteteli sopra il cestello per la cottura a vapore (con il gambo e le foglie potete farci una buonissima minestra o zuppa, come per esempio la Zuppa alla Provenzale o il Consommè Vegan). Cucinate al vapore per 8-10 minuti, così restano belli croccanti. Quando si sono raffreddati metteteli nell’insalatiera ed aggiungeteci delle noci pecan fatte a pezzetti, tagliate dei cubetti di avocado (prendetelo appena appena morbido, con il colore della buccia ancora verde intenso e cercate di prenderne uno con il picciolo ancora attaccato, se sprovvisto si ossida e diventa nero prima), quindi aggiungete i chicchi della melagrana privati dalla pellicina. Condite il tutto con del succo di limone e dell’olio evo, a piacere sale o gomasio o un mix di erbe.
Leggi la ricetta
  • Gluten Free

Contorni

Pomodori agostani grigliati

Posizionandovi sopra al bidoncino del compost, usate il mignolo per togliere i semini dei pomodori e la polpa interna. Scaldate il grill a fiamma alta. Condite bene i pomodori con sale e pepe e spennellate l’interno con l’olio di oliva. Usando una griglia fifi tta, sistemate i pomodori sul barbecue con la parte interna a contatto con la piastra. Coprite il grill e lasciateli cuocere circa 4 minuti, controllando a che punto sono dopo 2 minuti (il livello di cottura dipende, tra l’altro, dalla loro maturazione). Togliete i pomodori dalla piastra con una spatola sottile di metallo. Sistemate i pomodori su un vassoio, con la parte interna rivolta verso l’alto. Aggiungete un filo di olio e un pizzico di sale e pepe. Terminate la preparazione aggiungendo il basilico sminuzzato alla chiffonade. Per tagliare il basilico alla chiffonade, raggruppate le foglie e arrotolatele come se fossero un sigaro. Tenetele ferme e sminuzzatele finemente con un coltello affilato.   Grigliate Vegan Style (Sonda ed,) p. 92

Contorni

Quenelles variopinte

Tritate più o meno finemente la frutta secca. Cuocete al vapore separatamente le verdure, tagliate grossolanamente. Frullatele, eventualmente tenendo da parte qualche pezzetto.    Lessate le patate, possibilmente in pentola a pressione. Quando sono tiepide sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Lavorate la purée con la crema di mandorle e il latte di soia, mantenendola molto soda. Dividetela in tre parti. A una unite bietola/spinaci e pistacchi, alla seconda carota, girasole e zafferano, alla terza barbabietole e nocciole.  Formate le quenelles direttamente nei piatti, dall'impasto ancora tiepido.

Contorni

Spinaci in agrodolce con salsina al limone e patate croccanti

Mettere a bagno l'uvetta in acqua tiepida per 20 minuti circa, scolarla e tritarla grossolanamente. Lavare gli spinaci, lessarli per 5 minuti con la sola acqua di lavaggio, scolarli, intiepidirli, strizzarli e tritarli, sbucciare l'aglio e schiacciarlo, rosolarlo brevemente 2-3 cucchiai d'olio, aggiungere spinaci e uvetta e lasciare insaporire per 5 minuti salando appena. Preparare la buccia di limone e mescolarla con la panna di soia, sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a julienne, asciugarle perfettamente e friggerle in abbondante olio fino a renderle dorate, scolarle su carta assorbente in modo da far assorbire l'olio in superficie.  Mettere al centro di 4 piattini gli spinaci caldi privati dell'aglio e pressati in uno stampino, coprirli con la panna di soia al limone calda di ricotta e completare con le patate croccanti.

Contorni

Puntarelle e ravanelli con pinoli e uvetta

Pulire le verdure e mettere a scottare per 10 minuti. Saltare le cipolle tagliate a lunette con olio  di oliva e sale. Quando sono cremose aggiungere uvetta e pinoli. Lasciare insaporire. Ed aggiungere le puntarelle e ravanelli. Lasciare cuocere pochi minuti tutto insieme. Facoltativo, dipende dai gusti personali, aggiungere un po di curcuma o maggiorana.

Contorni

Carciofi con crema di anacardi raw food

Laciare gli anacardi a bagno  in acqua calda per almeno 6 ore. Pulire i carciofi da tutte le parti dure e mantenere un po di gambo la parte più morbida, tagliarli a metà e quindi per lungo, facendo delle fettine molto sottili. Salare e aggiungere il limone per non fare annerire i carciofi.   Crema di anacardi Versare in un contenitore stretto ed alto gli anacardi con un po' di acqua calda, succo dell'arancia, sale, curcuma e lievito in scaglie. Con il mixer ad immersione iniziare a frullare tutto fino a ottenere un composto cremoso, aggiungere un po' di acqua se risulta troppo denso e sistemate di sale se necessario (con il sale è sempre meglio andare cauti nelle quantità: ad aggiungerene siamo sempre in tempo).   Scolare i carciofi dal liquido che si è formato e mescolare con un po di crema di anacardi. Servire mettendolo dentro un cerchietto d'acciaio aperto dalle due parti schiacciando leggermente  il composto al suo interno e quindi  toglierlo dallo stampino. Aggiungere ancora un po' di crema sulla superficie del piccolo sformato e guarnire con scorzette di arancia o limone.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta