Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Contorni

Taccole con cipolle

Lavare le taccole e spuntarle alle due estremità. Cuocerle per circa 10 minuti in abbondante acqua salata, scolare e tenere da parte. Tritare finemente le carote, le cipolle e il sedano, versarli in una padella con l’olio e far soffriggere per circa 5 minuti, aggiungere le taccole, coprire e cuocere 15 minuti aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Decorare con olio a crudo, pepe e prezzemolo fresco.  

Contorni

Perle di patate

Lessate le patate con tutta la buccia e una volta cotte passatele al setaccio. Conditele con il sale. Intanto tagliate a dadini il pomodoro e il peperone, condite con un filo d'olio, il sale e lo zucchero e passate in forno per 40 minuti. Con le patate formate delle palline e passatele nel mix di erbe (io ho usato prezzemolo, erba cipollina e origano essiccati e un cucchiaio di pan grattato. Attenzione che quelli comprati a volte contengono strutto, quindi o fate in casa o guardate bene l'etichetta...). Fatte le vostre perle aromatizzate alle erbe, frullate pomodoro e peperone fino a ottenere una crema liscia. Impiattate le palline di patate sulla salsa rossa.

Contorni

Patate arrosto

E' una ricetta che piace a tutti sia ai grandi che ai piccoli! Il mais dona forza alle patate arrostite e una insolita  croccantezza. Le erbe aromatiche ci consentono, tra l'altro,  di aggiungere meno sale alle nostre preparazioni.     1) Pelare le patate e tagliarle a cubi regolari. Metterli subito in abbondante acqua fredda e lasciarli riposare alcuni min. Sciacquarli e farli scolare bene in un colino di metallo. Trasferirli in una bacinella capiente, condirli con l'olio, il fioretto e il sale.  2) Trasferire le patate su una placca da forno rivestita con la sua carta e aggiungervi sopra l'alloro, la salvia e gli aghi di rosmarino. Cuocere in forno a 185° per circa 40 min., girare a metà cottura con una spatola di metallo. Servire le patate arrosto ben calde.      

Contorni

Verdure in salsa di curry profumata al tè verde

Lavare e mondare la verdura. Mettere in infusione 1 cucchiaio di tè in 1 litro d'acqua bollente per circa 10 minuti. Dopo aver  tolto l’infusore con il tè, aggiungere tutta la verdura, tranne i fiori di zucca, e portare ad ebollizione fino a quando la verdura risulterà morbida.  Scolare. In una pentola di coccio o in cocotte, soffriggere l'aglio con l'olio, e aggiungere tutta la verdura. Coprire con l'acqua, appena a filo delle verdure. Aggiungere il patè di curry, il curry in polvere e l'erba cipollina, e lasciare cuocere il tutto per 15 minuti. Per ultimo aggiungere i fiori di zucca. Per addensare aggiungere la farina, altro curry e un po' di cannella.  Servire.

Contorni

Raffreddore in arrivo? Scegli lo zenzero

Gli usi della pianta di zenzero a scopo terapeutico sono molteplici, infatti negli infusi è in grado di prevenire e curare il raffreddore, oltre a rilasciare un effetto di calore e benessere che scioglie il muco nelle vie respiratorie e libera i reni; inoltre, nel caso di gravidanze, è nota da tempo la capacità di combattere gli stati di nausea e vomito.  In cucina questa radice viene usata non solo per insaporire le pietanze, ma anche per renderle più digeribili dal nostro organismo, molti dei suoi effetti benefici sono attribuibili al gingerolo, un olio essenziale che stimola la sudorazione, contrasta la tosse, facilita l'espulsione di scorie dall'organismo e aiuta a mantenere la temperatura del corpo costante: una moltitudine di proprietà senza effetti avversi, allergie e ben più economiche di qualsiasi farmaco. Lo zenzero può essere conservato per moltissimo tempo e tagliato all’occorrenza; si presta per creare salse, dolci, insaporire secondi e creare fantasiosi contorni.   Verdure Saltate allo Zenzero   Rosolare l’aglio a pezzetti, la cipolla, lo zenzero, aggiungere le verdure tagliate a tocchetti. Cuocere, mescolando spesso, quando sono quasi pronte (devono rimanere sode e croccanti) aggiungere la salsa di soia, sale, olio e pepe. Servire calde con le lamelle di mandorle tostate.  

Contorni

Cavolfiori con capperi, olive e semi di finocchio

Lavare e mondare il cavolfiore, tagliarlo in cimette e sbollentarlo per qualche minuto in acqua bollente salata, mantenendolo però sodo. In una padella, soffriggere la cipolla tritata sottile, fino a renderla trasparente insieme allo spicchio d'aglio, poi unire i semi di finocchio. Saltare le cimette di cavolfiore nell'olio rosolandole leggermente. Nel frattempo tagliare i pomodori a pezzetti piccoli ed unirli ai cavolfiore. Far saltare il tutto per qualche minuto finchè i pomodori saranno morbidi e avranno rilasciato il loro sugo. Unire i capperi e le olive e saltare il tutto ancora qualche minuto. Aggiustare di sale, e servire tiepidi. E' un piatto molto semplice, ma gustoso e sfizioso. Provatelo con dei crostini caldi, può essere un ottimo contorno ma anche un antipasto veloce.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta