Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Contorni

Tortino di bieta e patate rosse

Scaldare a 200° il forno e cuocere i pomodorini per 15/20’ dopo averli cosparsi di aglio e irrorati con un filo d’olio. Intanto saltare in padella la bietolina per pochi minuti, quindi mescolarla in una ciotola alle patate grattugiate grossolanamente, i semi e le spezie aggiustando di e sale. Cuocere questo maxi-rösti in una padella oleata da 22cm pressandolo in modo da ottenere come una grande frittata per circa 10/15’ per lato. Servire guarnita con i grappoli di pomodorini.  

Contorni

Melanzane, zucca e rucola

Tagliare la melanzana a fette e cuocerla su una griglia o una padella antiaderente, salare e tenere da parte; In un tegame versare l’olio, l’aglio, la zucca tagliata a pezzi, aggiungere sale, pepe e prezzemolo e cuocere circa 15 minuti fino a che non si è ammorbidita; schiacciarla con la forchetta. Farcire le fette di melanzana con la zucca e un po’ di rucola, chiudere con uno stuzzicadenti e decorare con i semi di zucca.  

Contorni

Agretti per dimagrire senza avere fame

Da alcuni anni sono comparsi sui banchi del mercato di tutta Italia gli agretti chiamati anche Barba di frate, un vegetale diffuso fino a poco fa solo nel Centro e Sud del Paese di cui si mangiano i germogli e i rametti più giovani e teneri. Gli agretti sono ricchi d'acqua e di fibre, quindi hanno un ottimo effetto sulla diuresi e la regolarità intestinale, e possono addirittura risultare lievemente lassativi. Contengono vitamina A, C e vitamine del gruppo B, soprattutto B3. Tra i minerali i più presenti sono potassio, calcio, magnesio e ferro. Oltre alle proprietà diuretiche hanno proprietà depurative, grazie anche all'alta presenza di clorofilla e rimineralizzanti. Come se non bastasse, si tratta di un alimento ipocalorico, infatti cento grammi di questo prodotto meraviglioso, consumato crudo, apporta solamente 17 calorie.    Preparazione Buonissimi semplicemente conditi con pomodorini, aglio, sale, olio e un pizzico di peperoncino o cotti velocemente in padella (non hanno bisogno di sale) con qualche goccia di limone e un filo di olio. Spettacolari anche come pesto con pinoli o mandorle, aglio, olio e sale da mettere come condimento sulla verdura o per delle bruschette velocissime e sfiziose

Contorni

Ratatouille in pietra

Mondare le verdure e tagliarle in pezzi regolari non troppo piccoli, tenendole separate. Mettere su fuoco la pentola di pietra, quando calda ungerla con olio e.v.o. e soffriggervi cipolla e peperone, salare leggermente. Quando incominciano ad ammorbidirsi, unirvi la zucchina, salandola leggermente. Quando la zucchina incomincia ad appassire aggiungere la melanzana, salandola. Quando tutte le verdure incominciano a colorare, abbassare il calore della pentola con un mestolo di brodo. Aspettare che sobbolli, e aggiungervi 2 mestoli di salsa di pomodoro. Aiutarsi fin dall'inizio con un cucchiaio di legno, tenendo coperta la pentola il piu' possibile per tenere raccolti i sapori. Lasciare cuocere per 10-15 minuti, fino a che le verdure non assorbono la salsa di pomodoro. Lasciare stiepidare 2 minuti prima di servire, aggiungendovi del pepe nero e del basilico spezzettato  Servire con del riso bianco o con del pane casereccio.

Contorni

Fantasia di carciofi crudi, fave e pistacchi

Le fave fresche sono un legume molto nutriente e poco calorico; ormai dimenticato ma ampiamente diffuso nel passato sono simbolo dell’arrivo della bella stagione. Consumate crude forniscono una buona dose di vitamina C, utile non soltanto nel proteggere l’ organismo dalle malattie, ma anche nel favorire l’ assorbimento del ferro che le fave contengono in buone quantità rappresentano, quindi, un valido aiuto per tutti coloro che soffrono di anemia. Inoltre, essendo molto ricche di fibra alimentare favoriscono il buon funzionamento dell’intestino. Le proprietà benefiche non finiscono qui, infatti sono anche diuretiche e giovano a reni e apparato urinario. Le fave fresche contengono Levodopa, un aminoacido che aiuta a migliorare la concentrazione di dopamina nel cervello.    PREPARAZIONE Una ricetta semplice e velocissima, per un pieno di ferro, fibre e gusto. Scegliere dei carciofi privi di ”barba”, togliere le foglie esterne e tagliare le sommità e il gambo, immergere quindi in acqua acidulata con limone per una decina di minuti. Asciugare e tagliare a lamelle sottili. Sbucciare le fave (eliminando anche la pellicina esterna), unire ai carciofi e condire con olio extra vergine, sale, limone e pepe. Tostare in padella o nel forno i pistacchi al naturale non salati e cospargerli sull’insalata.  Un piatto completo che può essere servito come antipasto, contorno o come base per fresche insalate fredde con orzo, farro o cous cous integrale.

Contorni

Taccole al pomodoro

In un tegame, grattugiare finemente la carota, aggiungere, l’aglio e l’olio e soffriggere qualche minuto. Versare i pomodori tagliati a pezzi, il prezzemolo, il sale e cuocere circa 10 minuti. Lavare le taccole e spuntarle alle 2 estremità, cuocerli una decina di minuti in acqua salata e bollente, scolarle e versarle nel tegame con il sugo, coprire e cuocere altri 15 minuti. Possono essere servite con crostino, pane tostato o raffermo.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta