Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

  • Gluten Free

Primi

Malloreddus alla crema di zucchine e zafferano

Elenco ingredienti

Ingredienti Malloreddus

  • 200 g farina di quinoa
  • 20 g Semi di lino tritati
  • 1 cucchiaino sale integrale
  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • qb Amido di mais (per la spianatoia)
  • Circa 200 ml acqua calda

Ingredienti Crema di zucchine

  • 400 g zucchine
  • 4-5 foglie di erba Luigia tritate
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1) Preparazione Malloreddus

Mettete in una ciotola capiente la farina di quinoa ei semi di lino, aggiungete il sale e miscelate. Versate l’acqua a filo e amalgamate, prima con una spatola e poi con le mani. Trasferite l’impasto in sulla spianatoia e impastate a lungo bagnando con poca acqua alla volta, cercando di farla assorbire bene prima di aggiungerne altra.
Oliate la superficie di lavoro e continuate a impastare fino a ottenere un composto liscio e abbastanza elastico. Riponete nella ciotola il panetto, coprite con la pellicola trasparente E lasciate riposare almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

Spolverate la spianatoia con l’amido di mais, riprendete l’impasto dei malloreddus e dividetelo in quattro parti. Lavorate una porzione alla volta, conservando le altre nella ciotola coperta. Ricavate un cordoncino sottile di circa 8 mm di diametro e tagliatelo a pezzetti di 1,5 centimetri di lunghezza; trascinateli sulla tavoletta rigata esercitando una leggera pressione: devono assottigliarsi. Preparate tutti gli gnocchetti e lasciateli riposare sulla spianatoia infarinata circa 30 minuti. Portate a ebollizione una pentola capiente di acqua salata, tuffate i malloreddus e cuoceteli pochi minuti fino a che verranno a galla. Prelevateli con una schiumarola versateli nella padella con la crema calda. Mescolate e, se necessario, aggiungete poca acqua. Serviteli caldissimi.

Confezionare i malloreddus è semplice: il procedimento è uguale a quello degli gnocchi di patate, cambiano la dimensione, la consistenza e la pressione da esercitare. Per dare la tipica forma è indispensabile la tavoletta rigata, con i rebbi della forchetta non si ottiene lo stesso risultato.

2) Preparazione Crema di zucchine

Lavate le zucchine, riducetele a cubetti di 2 mm di lato e versatele in una padella. Aggiungete un cucchiaio di acqua, incoperchiate E portate a cottura mantenendole al dente. Salate e insaporite con l’erba Luigia.
Prelevate 100 g di zucchine e versatele nel boccale del frullatore a immersione; aggiungete 50 ml di acqua e lo zafferano, poi lavorate fino a ottenere una crema fluida e omogenea. Mettetela nella padella con le zucchine rimaste, amalgamate e, se il composto risulta troppo sodo, aggiungete un goccio di acqua.

Piatti unici

Paella integrale vegan

Contorni

Verdure estive ripiene

Dolci

Gelato alla pesca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta