Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Primi

Barbarosa

Elenco ingredienti

Ingredienti Barbarosa

  • 3 barbabietole medie
  • 300 g circa anacardi
  • 2 limoni
  • qb rose secche commestibili
  • 100 g latte di soia
  • qb olio di semi
  • qb sale, pepe, olio evo
  • a piacere insalata riccia
  • 1 spicchio d'aglio
  • qb sale rosa himalayano
  • un pizzico coriandolo in polvere (semi)

1) Preparazione Barbarosa

Affettare possibilmente a mandolina le barbabietole gia' mondate, con uno spessore piu' sottile possibile, tendendo ad un taglio tondo per quanto possibile.
Coppare le fette perfettamente a cerchio e lasciarle in infusione in acqua, petali di rosa e il succo di un limone, almeno per un giorno.
Con le estremità difficili da affettare e gli scarti delle singole fette, ricavarne del succo con un estrattore, o usare un frullatore aggiungendo poca acqua.

Lasciare in ammollo gli anacardi per 20 minuti, toglierli dall'acqua e frullarli con poca nuova acqua, sale, pepe, olio evo, ottenendo cosi un formaggio il più consistente possibile.
Prenderne solo una piccola parte, allungarla con poca acqua, e riporla in un biberon da cucina.
Aggiungere ora nello stesso frullatore meta' del succo di barbabietola, il succo di mezzo limone e alcuni petali di rosa e frullare fino a rendere omogeneo. Lasciare riposare in frigo per almeno 8 ore, formaggio e salsa.
Con un minipimer ad immersione o con lo stesso frullatore, passare alla maionese: unire il resto del succo di barbabietola a poco latte di soia, aggiungere poco aglio tritato, succo di mezzo limone, sale, e frullare aggiungendo dell'olio di semi a filo, fino ad ottenere la consistenza di una maionese.
Colare le fette di barbabietola dall'acqua profumata, e chiudere i ravioli riempendoli con il formaggio roseo di anacardi, bastera' pressare gentilmente sulle estremità, una volta formati i ravioli a mezza luna.
In un barattolo a chiusura ermetica, unire l'altra meta' di succo di limone con dell'olio in parti 1:4, e un pizzico di sale; chiudere ermeticamente e sbattere, emulsionando cosi la citronette con cui condiremo poca insalata riccia.

Secondi

mozzarelline vegan

Mozzarelline Vegan sane, senza glutine e come contorno si possono abbinare a tutto! Mettere la panna in un pentolino antiaderente ed aggiungere tutti gli ingredienti a parte l'agar agar, le spezie sono a scelta personale, comunque non bisogna abbondare, importante cercare di mescolare bene la fecola di patate per non formare grumi.   Fate scaldare la panna a fiamma media per 5 minuti, nel frattempo bisogna scaldare anche l'agar agar con dell'acqua, per 2g di agar agar ci vuole circa 50ml di acqua, in un bicchiere normale sono circa 2 dita di acqua; bisogna farlo scaldare mescolando fino a che non bolle e diventa abbastanza denso quasi come una cremina, a quel punto versarlo nel pentolino con la panna e mescolare bene per 2 minuti poi per 30 secondi fate bollire il tutto e spegnete il fuoco. (Il composto non risulterà denso ed è normale)   Mentre aspettate che si raffreddi un po' il composto, preparate 8 pezzi di pellicola trasparente lunghi circa 35cm l'uno così che si riescano a chiudere bene le mozzarelline.   Dopo 3-4 minuti che si è un po' raffreddato il composto, dovrebbe già risultare più denso, a quel punto con un cucchiaio versate circa un cucchiaio e mezzo del composto sopra la pellicola, cercando di formare una pallina e fate così con tutte le altre.  
Leggi la ricetta
  • Gluten Free

Dolci

Mousse di cioccolato, avocado e pistacchi

Golosità post pasquale!

Dolci

Pastiera di Simona

Una versione nuova ma non per questo meno deliziosa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta