Veg a casa. Una ricetta tira l'altra

Felicia Sguazzi

Vegana, appassionata di cucina con il desiderio di condividere e testimoniare la mia passione, desidero trasmettere il mio amore verso la vita e dimostrare che è semplice cucinare con amore e per amore. Trovate le mie ricette qui www.ledeliziedifeli.net
  • Raw
  • Gluten Free

Dolci

Ghiaccioli allo yogurt e caramello

Secondi

Tofu con macedonia di verdure al forno

Ideale per un picnic di classe, contemporaneo e intrigante
  • Raw
  • Gluten Free

Primi

Raw cous-cous di zucchine

Un cous cous alternativo e super buono..

Dolci

Crema al caramello

Ingredienti per la pasta frolla: 100 gr di farina di riso 50 gr di farina di miglio 50 gr di maizena 2 cucchiai di marsala secco 2 cucchiai di cacao in polvere fondente 50 gr di zucchero di canna 50 gr di tofu al naturale Bioappeti 1 bustina di lievito o cremortartaro 2 cucchiai di olio di semi latte vegetale q.b.   Procedimento: Preparare la crema al caramello il giorno precedente, il riposo in frigorifero la rende più compatta e si gonfierà meglio. In una pentola cuocere i fiocchi di mais con il latte di riso per almeno 15 min. Tenere la pentola coperta e girare ogni tanto. A cottura i fiocchi di mais saranno completamente disfatti. Frullare finemente i fiocchi di mais, aggiungere l’agar agar e la melassa di barbabietola. Frullare nuovamente per distribuire uniformemente l’agar agar. Rimettere sul fuoco e cuocere altri 10-15 minuti per far sciogliere completamente l’agar agar. Ritirare in un contenitore, far raffreddare e riposare in frigorifero sino al giorno seguente. Preparare la pasta frolla con lo stesso metodo indicato nella ricetta degli Aniciosi In un robot da cucina riunire: Tofu + olio + zucchero di canna (tritare) Farine + marsala + cacao + lievito (tritare) Latte vegetale (amalgamare) Riposo 30 min. Riprendere l’impasto e stenderlo su una spianatoia sino ad uno spessore di circa 4 mm. Con un coppapasta ritagliate dei dischetti leggermente più grandi dei pirottini che volete utilizzare. Ho ritagliato dei dischetti con un coppapasta di 6 cm di diametro, mentre i pirottini hanno la base di 4 cm di diametro. Adagiare i dischetti sul fondo dei pirottini facendo risalire leggermente i bordi. Forare la base con i rebbi di una forchetta e cuocere in forno caldo a 150° per 15 min. circa. Sfornare e appena possibile estrarre le piccole crostatine dai pirottini, far raffreddare completamente.

Dolci

Tiramisù vegan di Feli

Procedimento: La prima operazione da fare è il budino di riso, è possibile farlo anche il giorno precedente e conservarlo in frigorifero in un contenitore per alimenti. In un pentolino versare la farina di riso, l’agar agar, il succo d’agave, aggiungere mescolando, per evitare la formazione di grumi, il latte di riso. Far cuocere per 15-20 min a fuoco basso, si deve ottenere un budino corposo e denso. Far riposare almeno 1 ora in frigorifero. Preparare il caffè, ne serve pochissimo una tazzina, potete conservarlo dalla colazione o utilizzare poca acqua calda aggiungendo l’orzo necessario. Insaporire il caffè con una generosa spolverata di cannella. Frullare il tofu, senza aggiungere liquidi. Con le fruste elettriche montare il budino di riso, diventerà soffice e gonfio. Inserire il tofu frullato nel budino e frustare nuovamente, il tofu si deve amalgamare perfettamente. Assaggiare, se lo ritenete necessario si può eventualmente aggiungere altro succo d’agave. Per confezionare il Tiramisù non volevo usare la solita pirofila, volevo sformarlo e avere la possibilità di servirlo a fette. Un Tiramisù rivisitato anche nell’estetica. Ho utilizzato uno piccolo stampo da plum-cake in silicone di 20 cm per 10 cm. Foderare lo stampo con pellicola per alimenti. Bagnare leggermente le fette biscottate nel caffè e posizionarle sul fondo dello stampo. Ricoprire con un generoso strato di crema e proseguire con le fette – crema – fette. Terminare con un leggero strato di crema. Conservare tre cucchiai circa di crema, servirà per completare il dolce dopo averlo sformato. Coprire con un foglio d’alluminio (evitando il contatto con la crema) e far riposare in frigorifero per almeno due ore. In caso di ospiti è possibile confezionarlo (anzi è consigliabile) il giorno precedente, si procederà alla finitura poco prima di servirlo. Rovesciare il Tiramisù sul piatto di portata, con delicatezza eliminare la pellicola, ricoprire con la crema tenuta da parte sia la parte a contatto con lo stampo che i fianchi del Tiramisù. Spolverizzare con il cacao amaro in polvere, utilizzando un piccolo colino a maglie fitte. Servire. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta