La coppia dimenticata: consumo di carne e cambiamento climatico

Secondo una ricerca della Chatham House, un think tank (letteralmente serbatoio di pensiero in inglese) che ha sede nel Regno Unito, è assolutamente necessario ridurre il consumo globale di carne per modificare gli effetti del riscaldamento globale. Lo studio, reso pubblico all’inizio di dicembre, rileva come gli allevamenti del pianeta producano, secondo questi ricercatori, il 14,5% delle emissioni climalteranti mondiali e siano increscita a causa dell’incremento del consumo di carne e latticini da parte dei Paesi in via di sviluppo. Non è una novità per noi, che ci occupiamo da anni di queste tematiche e della relativa sensibilizzazione ma lo è, evidentemente, per la maggior parte delle 12.000 persone intervistate, in 12 diversi Paesi, nell’ambito del sondaggio commissionato da Chatahm House alla Ipsos Mori per questa indagine. I dati raccolti indicano come l’influenza del cibo sul cambiamento climatico non sia attualmente un criterio primario nelle scelte a tavola. “I risultati hanno dimostrato una chiara mancanza di consapevolezza - ha dichiarato Rob Bailey, autore principale dello studio – il riconoscimento del ruolo del settore zootecnico nel contribuire al cambiamento climatico è stato nettamente inferiore a quello di tutti gli altri settori esaminati”. Per esempio più del 40 per cento dei russi e il 25 per cento dei sudafricani pensano che la produzione di carne e latticini causi  "poco o nessun" cambiamento climatico. L’impatto sull’ambiente si dimostra quindi  ‘fanalino di coda’ rispetto ai principi di preferenza per uno l’altro cibo, che vedono in testa il gusto, seguito dal prezzo, dall’effetto sulla salute e dalla sicurezza alimentare. Quest’analisi britannica vede il consumo di carne in aumento del 60-70% entro il 2050 e indica, paradossalmente, il maggior potenziale di mutamento delle abitudini e del comportamento alimentare come individuabile proprio nei Paesi con economia emergente, gli stessi che oggi richiedono maggiori quantità di prodotti animali. Gli intervistati nei sondaggi online effettuati in Brasile, Cina e India hanno infatti dimostrato elevati livelli di consapevolezza del ruolo dell’uomo nel cambiamento climatico, maggiore considerazione del cambiamento climatico nel scegliere carne o latticini e più intensa volontà di modificare i propri consumi rispetto alla media dei Paesi esaminati. Per arginare la deforestazione e ridurre l’impatto dei trasporti i governi hanno preso importanti provvedimenti, mentre c’è un divario enorme nella considerazione dei danni procurati dal settore zootecnico. "E’ improbabile che un pericoloso cambiamento climatico si possa evitare a meno di non abbattere il consumo di carne" ha precisato Rob Bailey. Mai i governi e gli ambientalisti non stanno facendo nulla in questo senso per affrontare questo aspetto del problema a causa del timore di una reazione dei consumatori. Sarà ora che si rendano conto che avanti così non si può andare? Iniziando magari con il proporre ad ampio raggio il MercoledìVeg... paola segurini

Felicità è un Capodanno vegan

Negli scorsi giorni, il PCRM (Physicians Comittee for Responsible Medicine) ha diffuso la notizia di uno studio in base al quale risulta che la dieta vegan può abbassare i livelli di stress e di ansia. Gli autori dell’indagine - pubblicata su Nutritional Neuroscience - hanno esaminato 620 vegani, vegetariani e onnivori rispetto all’umore. La ricerca ha rilevato come una maggiore assunzione di frutta e di verdura determini livelli d’ansia inferiori nei partecipanti maschili vegan, rispetto ai non vegan. Le donne vegan manifestano invece ridotti livelli di stress grazie all’alimentazione senza  animali e alla minore assunzione di cibi dolci. * In sostanza, i vegani sono più felici. Questa la premessa. E il seguito?  La logica prosecuzione è una festa.La festa delle feste: il Capodanno. Da trascorrere magari in forma di Happy New Vegan! L'Associazione Apriti Sesamo di Vicenza organizza per il 31 dicembre l’evento “Happy new vegan, capodanno vegano”, nella splendida Villa Valmara Bressan della città berica. Un menu d'eccezione, a cura di Stefano Momentè, tanti posti in una location super e un'ottima convenzione per chi vuole pernottare a Vicenza. Last but not least, la raccolta fondi sarà a favore di LAC e LAV.  Insomma il cenone etico da sogno! [Per saperne di più:  tel. 327 2663569 - 3882569318​ o evento su facebook: Happy New Vegan] paola segurini *Beezhold B, Radnitz C, Rinnie A, DiMatteo J. Vegans report less stress and anxiety than omnivores. Nutr Neuroscir. Pubblicato online il 21 novembre 2014       

Ringraziamento: in fuga dal tacchino

Il quarto giovedì di novembre ricorre la festa del Ringraziamento, momento importante e sentito nella tradizione familiare americana.  Il presidente Obama ha ‘perdonato’, graziandoli, ben due tacchini, ma il vero perdono sarebbe una celebrazione  nonviolenta della festa. I 240 milioni di tacchini uccisi solo negli Stati Uniti quest'anno non hanno infatti  nulla per cui ringraziare, anzi. Questo  video – girato lo scorso anno in Canada - parla da solo in merito al trattamento riservato ai tacchini.  Fortunatamente un gruppo sempre più ampio di persone sfida le battute ironiche e gli sfottò durante la riunione familiare  e si organizza per un Ringraziamento Vegan, ricorrendo al Tofurky, o a pietanze alternative, che piacciono sempre di più. Tra loro,  il senatore  @CoryBooker (1.500.000 follower) che su Twitter partecipa all’affollato thread  #veganthanksgiving per il suo primo Ringraziamento senza derivati animali.  Bravo senatore! E noi siamo pronti per un super #natalevegan?   paola segurini

I 21 giorni per cambiare menu e vita

Gira nel mondo veg una personalità dinamica e piena di iniziative. E' Aida Vittoria Éltanin, autrice vegana, che ha appena completato con La salute di Eva, la sua straordinaria e completissima trilogia sull’alimentazione vegan. Dopo La dieta di Eva e Le Tentazioni di Eva, ecco un altro volume, pregevole ed esauriente, per chi ha a cuore la propria salute, la salute di chi ama, ma anche quella del Pianeta e degli altri animali. Si tratta di un manuale agile e allo stesso tempo profondo, dalla bibliografia amplissima, con tutte le fonti verificabili. La ricerca condotta dall’Autrice, durata ben cinque anni, conduce il lettore, grazie ad una scaletta tematica ben scorrevole e ad un linguaggio assolutamente trascinante lungo un percorso di analisi delle cause e degli effetti delle più diffuse patologie (in particolare femminili) e del loro rapporto con il cibo. Una storia della salute, con aspetti antropologici e sociologici, in cui Eva, guida coraggiosa e acuta, ci conduce a riflettere e a considerare sulle origini delle abitudini alimentari e sui fattori esterni che – in modo spesso subliminale – avviano le persone verso condizionamenti negativi e assuefazioni. Milioni di persone si ammalano a causa di ciò che mangiano con la complicità dell'industria alimentare e farmaceutica e il silenzio "assordante" delle autorità preposte alla tutela della salute pubblica.Una lotta impari e gravosa, ma l’alternativa c’è: Eva ci aiuta a riscoprire un'alimentazione più sana, genuina e naturale tramite la quale tutelare, e non di rado migliorare, la nostra salute, e anche – perché no - il nostro approccio alla vita. Un bel libro davvero. Ma non solo libri: Aida Vittoria Éltanin  ci aiuta a passare ad, o perlomeno a provare, un'alimentazione nuova e creativa, su base vegetale, trascinandoci in un'avventura sul Social più amato. Il primo novembre partirà il 1 - 21 NOVEMBRE In cucina nell'EDEN con EVA & Friends! Per sapere tutto, e come funziona, clicca qui. Per pre-iscriverti clicca qui. Buona Avventura! Grazie Aida! paola segurini      

Un convegno intenso e formativo

  Il  1° ottobre – World Vegetarian Day – è stato un MercoledìVeg speciale: con il Convegno IL FUTURO INIZIA A TAVOLA: AZIONI SOSTENIBILI,  VIRTUOSE E NECESSARIE  abbiamo inaugurato a Milano, presso il Palazzo dei Congressi della Provincia, il nostro percorso verso EXPO2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. La giornata di approfondimento, organizzata con la partecipazione numerosi esponenti dei settori medico, legale e accademico, ha risposto a questa urgenza.  Per saperne di più e vedere la fotogallery dell'evento clicca qui...  

Il futuro inizia a tavola

Si avvicina a grandi passi il 2015, anno in cui l’attenzione del mondo si direzionerà verso Milano e l’EXPO2015, dove si affronteranno i temi della nutrizione e della sua sostenibilità per il Pianeta e tutti gli esseri viventi. Il nostro impegno in merito è costante da anni, ma abbiamo di fronte un periodo di intensa sfida per la sensibilizzazione sulle tematiche e sulle istanze che stanno nel cuore della nostra Associazione. Il percorso LAV - CAMBIAMENU verso l’EXPO215 vedrà la sua prima tappa nell’importante incontro che organizzeremo a Milano, il 1°ottobre. CONVEGNO “IL FUTURO INIZIA A TAVOLA: AZIONI SOSTENIBILI,  VIRTUOSE E NECESSARIE” Mercoledì 1°ottobre 2014 dalle ore 10.00 alle 18.30 Auditorium Palazzo dei Congressi – Via Corridoni, 16 Milano   Si tratterà di un’occasione imperdibile – a ingresso libero - per acquisire conoscenza, dalla voce di tanti e autorevoli relatori, dello stato dell’arte in tema di diritti degli animali d’allevamento e del nostro diritto di scelta alimentare individuale e cruelty free. Si parlerà inoltre delle soluzioni, praticabili da tutti, per garantire un futuro di vivibilità al nostro Pianeta e a tutti i suoi abitanti. Paola Segurini  

L'autunno veg è ricco di frutti

Il 7 settembre  l'immancabile  Trento Veg, mentre il 13 e 14 settembre, a Gambettola (Cesena) ci incontreremo (personalmente)  per l'ormai tradizionale Veg Fest.  Parlerò (con Stefano Momenté) dello stato dell'arte rispetto al vegan lifestyle. Interverrà anche il presidente Gianluca Felicetti con una relazione sulla Macellazione (programma qui) Save the date per il 1° ottobre, a Milano, al prestigioso Auditorium della Provincia, il convegno IL FUTURO INIZIA A TAVOLA,  a cura del settore Veg e dell'Ufficio Legale della nostra associazione.Temi avvincenti e prestigiosi relatori in vista dell'EXPO2015.  In marcia verso un autunno ricco di iniziative veg a 360 gradi!  Stay Tuned! paola segurini  

Happy Veg Summer!

Fioriscono le occasioni g per imparare, gustare, curiosare, incontrarsi, cantare, ballare, acquistare. Non ci sarà tempo per annoiarsi! Da domani si parte con la Sagra vegetariana di Marina di Massa (7-10 agosto). E il 30 agosto si prosegue a Mantova, con con la quinta Veg Fest organizzata dalla Lav locale, in una location tutta nuova.  Dal 29 al 31 agosto, a Vimercate (Milano) si svolge l’attesa nona edizione di Veganch’io. Il 7 settembre si passa in Trentino con la seconda edizione di Trento Veg, mentre il 13 e 14 settembre, a Gambettola (Cesena) ci incontremo per il Veg Fest. Buone Vacanze Veg!  

Una missione possibile

E' la missione di garantire una vera vita a tanti animali, lontani dalla prigione in cui sono stati per tanto tempo. Sono i più di 200 cani e 100 gatti di un rifugio sotto sequestro. La Procura di Roma ha finalmente autorizzato la LAV a riprendere le operazioni di trasferimento degli animali. In poche settimane siamo riusciti a far uscire i primi 61, iniziando da quelli bisognosi di urgenti cure medico-veterinarie. Continueremo fino a quando la struttura non sarà definitivamente vuota. E' un'operazione impegnativa, non possiamo farcela da soli, per questo chiediamo a tutti di aprire il cuore e dare una possibilità a un a un cane o a un gatto, adottandolo o aiutandoci a curarlo e a trovargli una casa. Per saperne di più e vedere le foto di questi amici, clicca qui  Grazie!

Vegando per Rovigo: un evento da non perdere

In una città raggiungibile da tanti luoghi del nord e centro Italia, ben servita dai mezzi. Con il coinvolgimento di numerose realtà locali, inclusi bar e ristoranti. E il patrocinio di EXPO2015, primo passo della LAV in un'EXPO diffusa che coprirà tutto il 2015. Un programma intenso e variegato. Ospiti di indubbio interesse. Queste le premesse di Vegando per Rovigo, la due giorni a tutto vegan  - 25 e 26 luglio - organizzata dalla sede LAV della città veneta.   Vegando sarà una grande e coinvolgente festa in centro, divertente, rilassante, interattiva e informativa, strutturata in base a incontri, attività, cibo e musica: gli strumenti giusti per conoscere a 360 gradi lo stile di vita che rispetta gli animali, l'ambiente e la salute. Per rimanere sempre aggiornati su Vegando, cliccate qui.  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta