L'Earth Systems Research Laboratory delle Hawaii, considerato il punto di riferimento per la misurazione dell'anidride carbonica nell'atmosfera, ha annunciato la concentrazione globale della CO2 entro questo mese supererà la soglia 'psicologica' dei 400 ppm (parti per milione).  
Per 800mila anni, spiegano gli autori della preoccupante dichiarazione, la concentrazione non era mai arrivata così in alto, e ancora pochi anni fa, nel 1958, era appena di 316: "Speravo non fosse vero, ma sembra chiaro che entro maggio si supererà la soglia di 400 ppm - spiega Ralph Keeling nel comunicato dello Scripps Institute, l'istituzione Usa che gestisce l'osservatorio hawaiano - questa é una pietra miliare che ci ricorda la necessità di diminuire le emissioni in atmosfera".
La crescita che si è avuta nell'ultimo secolo, rivelano i grafici pubblicati dal sito dell'istituto, non ha precedenti nella storia del nostro pianeta, ed è una diretta conseguenza dell'immissione di gas serra nell'atmosfera da parte dell'uomo.
Un osservatorio in Alaska ha già misurato per sei volte il mese scorso una concentrazione superiore ai 400 ppm ma le centraline delle Hawaii, a più di 3mila chilometri da fonti inquinanti, sono considerate le più attendibili.
L'allevamento intensivo e la conseguente catena di 'produzione' di carne e latte sono tra i principale 'emettitori' di gas serra, come ha spiegato la LAV in questo Rapporto. Diamoci da fare! Le scelte a tavola sono scelte di consapevolezza e responsabiltà. Scegliamo un'alimentazione il più amica possibile del nostro Pianeta, mangiamo vegan!